In difesa del dottor House

L’ennesimo motivo per continuare ad amare il nostro medico preferito