17 Dicembre 2011 2 commenti

Che Dio ci aiuti è il nuovo male assoluto (come Don Matteo) di Marco Villa

Inserire una imprecazione a piacere

A volte mi dico: però forse dovremmo guardare anche le fiction italiane. Così, per completezza. Per non sembrare degli snob che guardano solo roba di classe. Poi vedo cose come queste e mi dico: forse passare dalla snobberia alla coprofagia è un salto troppo ardito.

Ad ogni modo, giovedì sera, una media di 7 milioni di italiani, circa il 25% di quelli che stavano guardando la televisione, ha seguito con passione su Raiuno Che dio ci aiuti, ovvero la versione suoresca di Don Matteo. Una fiction presentata nell’ultima puntata di Don Matteo con un crossover che neanche Criminal Minds. Lo vedete qui sotto.

Poi uno dice frasi con dentro le parole sparare e Croce Rossa.
Ma un altro gli risponde con frasi con dentro la parole gesoo e cose poco carine.

Sta di fatto che, in qualsiasi serie americana, tre scene dopo Don Matteo e Suor Angela sarebbero in un letto a rotolarsi. Ma vabbé.



CORRELATI