3 Settembre 2013 9 commenti

10 motivi per cui non vogliamo Charlie Hunnam/Jax Teller in 50 Sfumature di grigio (ce l’abbiamo fatta!) di Diego Castelli

Serialminder a rapporto!

50 sfumature di grigio - Charlie Hunnam e Dakota Johnson

UPDATE: Alla fine Charlie Hunnam ha rinunciato, in coda al post trovate maggiori dettagli

Questa mattina doveva esserci un articolo diverso, ma anche il palinsesto di Serial Minds deve cambiare di fronte a notizie come questa.

Per chi ancora non lo sapesse, ieri sera sono stati rivelati i nomi (entrambi telefilmici) dei protagonisti di 50 sfumature di grigio, il film tratto dalla celebre saga sporcellona.
Anastasia, la giovane fanciulla verginea che si fa sedurre dal miliardario sadomaso sarà interpretata da Dakota Johnson, che è modella, attrice, figlia di Don Johnson e Melanie Griffith, figliastra di Antonio Banderas e, per quanto ci riguarda, protagonista del già defunto Ben & Kate.
Christian Grey, il suddetto miliardario sadomaso, avrà il volto di Charlie Hunnam, ovvero il nostro amato, venerato, idolatrato Jax Teller di Sons of Anarchy.

E qui, miei prodi serialminder, dobbiamo reagire.

Chiariamo: non ho problemi specifici con 50 sfumature, solo grossi pregiudizi. Non ne ho letto una sola riga, non lo farò in futuro, ma sono del tutto convinto che sia un normalissimo romanzo erotico come ne esistono migliaia, con l’unica fortuna di aver trovato qualcuno disposto a costruirci intorno un enorme castello di marketing. Ma non mi interessa dare un giudizio sul libro, se lo leggete e vi piace sono fatti vostri.
Non mi interessa nemmeno questionare la scelta degli attori in sé: non avendo letto nulla, non so se siano adatti o meno al ruolo. Credevo che lei dovesse essere più giovane e lui più vecchio, ma è evidente che lei ha la faccia abbastanza furbina da fare qualcosa in più della madre idiota di Ben & Kate. E lui ha fatto talmente tante cose diverse in vita sua – dal ragazzo gay di Queer as Folk al pilota di robottoni in Pacific Rim – che probabilmente può fare benissimo anche questa. E capiamo anche il punto di vista di chi è interessato ormonalmente al buon Hunnam, persone che certo non si dispiaceranno nel vederlo impegnato in complesse evoluzioni non motoristiche.

Ma se mi toccate i miei telefilm preferiti, allora no. Allora mi strappate alla mia placida indifferenza, costringendomi a combattere. Perché Charlie Hunnam avrà anche avuto una carriera prima, e probabilmente ne avrà un’altra anche dopo, ma lui è Jackson ‘Jax’ Teller, e da un grande potere derivano grandi responsabilità.

Ecco dunque i dieci motivi per cui Charlie Hunnam NON deve fare 50 Sfumature di Grigio. *

1. L’uscita del film è prevista per agosto 2014, e durante questo anno Charlie dovrà partecipare alle riprese della settima e ultima stagione di Sons of Anarchy. Se questa cagata di film inutile dovesse in qualche modo interferire con SAMCRO, creando ritardi o – Dio non voglia – cambiamenti nella sceneggiatura, allora vado da E.L. James e le faccio conoscere il vero significato di “sadismo”.

2. Al momento della settima stagione di Sons il film sarà già uscito, così che alla comparsa di Jax non potremo fare a meno di pensare a un erotomane che seduce le ragazzine.
Un intero telefilm rovinato in otto secondi netti.

3. Allo stesso modo, noi serialminder non potremo nemmeno goderci le ipotetiche bellezze del film, perché ogni volta che Christian Grey tirerà fuori un qualunque giocattolo erotico piangeremo al pensiero che in scena non c’è nemmeno uno scooter, o un messicano incazzato, o un vecchio contrabbandiere con problemi di artrosi.

4. Charlie potrebbe vincere qualche premio per il film, e a quel punto avrebbe preso un premio per 50 sfumature di grigio e NON per Sons of Anarchy. Inconcepibile. Follia pura.

5. Almeno il Villa mi aveva detto che il regista sarebbe stato Gus Van Sant, c’era pure caso che ne uscisse un bel film. Ma il mio socio, ancora meno interessato di me all’operazione, si era sbagliato, e la regista è in realtà una tizia sconosciuta, quindi niente gioia neanche qui (però guardate ‘sti americani, hanno in mano un blockbuster annunciato e lo danno a una sconosciuta, da noi sarebbe arrivata Cinzia TH Torrini con la telecamera già in mano)

6. Non potremo più guardare questa splendida scena di Sons of Anarchy con gli stessi occhi.
Sons of Anarchy Venus

7. Quando rinunci alla moto per un frustino, poi con che faccia risali in sella?

8. Pensate a quanto ci rimarrà male Tara quando Jax comincerà a spupazzarsi la biondina con lacci di cuoio e pinze capezzolari…

9. E non dimentichiamo i bambini! Jax, hai una prole, perdio! Hai attraversato l’oceano per recuperare tuo figlio rapito, e ora ti metti a stropicciare le chiappe di una qualunque?! C’ho il magone, guarda…

10. Molto presto assisteremo a dialoghi come questo:
“Io sono una fan accanita di Charlie Hunnam!!!!”
“Anch’io, mitico Jax di Sons of Anarchy!”
“Sons che? Guarda che io parlo del protagonista di 50 sfumature di grigio


…Io ve lo dico, morirà della gente per questa cosa…

 

 

* AVVERTENZE PER UNA LETTURA CONSAPEVOLE

Il presente articolo va inteso come opera di fiction, che non rispecchia le reali idee degli autori. Gli autori ci tengono a sottolineare che: non gliene frega niente di chi farà questo film; probabilmente lo guarderanno pure, al solo scopo di vedere nuda la tizia di Ben & Kate; augurano a Charlie Hunnam una carriera lunga e felice. Sempre che finisca come si deve Sons of Anarchy. Sennò lo vanno a prendere e lo gonfiano come una zampogna. E’ grosso, ma in due potrebbero anche farcela. SPOILER: no, non possono farcela

UPDATE 13 OTTOBRE
E poi arriva la grande notizia che non ti aspetti: Charlie Hunnam ha rinunciato alla parte di Christian Grey.
Il comunicato rilasciato dalla casa di produzione parla di accordo consensuale tra le parti, e spiega che Charlie ha preferito rinunciare a causa dei suoi molti impegni televisivi.
Non sappiamo se questa sia tutta la verità, e quindi è difficile dire quanto le critiche piovute dalle fan sulla scelta di Hunnam abbiano pesato nella scelta (sia sulla produzione che sullo stesso attore).
Ma a noi non ce ne frega niente, anzi, vogliamo proprio credere che Hunnam abbia deciso di lasciare 50 sfumature di grigio proprio perché troppo preso da Sons of Anarchy. Vai Charlie, siamo tutti con te!
Adesso, se proprio volete saperlo, ho anche un po’ più voglia di vedere sto cacchio di film…



CORRELATI