17 Novembre 2014 3 commenti

Serial Moments 156 – Dal 9 al 15 novembre 2014 di Diego Castelli

Crossover fantascientifici, maggiordomi cazzuti, e ovviamente Sons of Anarchy

:
:
ATTENZIONE! SPOILER BIPOLARI DI GOTHAM, THE WALKING DEAD, HOMELAND, THE SIMPSONS, SONS OF ANARCHY (E HELL ON WHEELS)!
:
:

 

5. Gotham 1×08 – Picchialo, dai picchialo!
Qualche giorno fa, prima del settimo episodio, avevo scritto un post di viva preoccupazione per Gotham. Ovviamente, il settimo è poi stato l’episodio migliore della stagione finora (tutto orizzontale, inutile dirlo) e già il mio articolo sembrava diventato vecchio. Poi l’ottavo è ricalato un altro po’, riuscendo comunque a essere un po’ sopra la media. Insomma, la speranza è che Gotham stia davvero cominciando a ingranare in queste settimane. Vedremo, intanto trovo giusto che Alfred faccia il suo ingresso nei serial moments: lontano dall’immagine più classica di semplice maggiordomo e tutore bonaccione – magari con la battuta pronta e una conoscenza misteriosa del mondo, ma pur sempre calmo ed elegante – l’Alfred di Gotham ha invece interessanti venature da bounty killer, con un’anima dura e battagliera che diventa subito il nido migliore per far crescere il futuro Batman. In questo episodio, al contrario di quello che avviene nel 99% delle serie con dentro dei bambini, l’adulto della situazione incita la giovane vittima di bullismo a vendicarsi con violenza. Se lo vedesse il reverendo Camden di Settimo Cielo gli verrebbe un infarto. Ah già ma quello è pure pedofilo…
Gotham Alfred

4. The Walking Dead 5×05 – No scienza per io

Dai, onestamente, chi di noi ha davvero creduto che Eugene conoscesse davvero il modo di porre fine all’apocalisse zombie? Ben pochi, immagino. E però sentirgli ammettere esplicitamente che no, lui non ha idea di come aiutare il pianeta, be’, ha fatto comunque il suo effetto. Tanto più che il flashback ci ha poi mostrato come proprio l’esistenza di una potenziale, importantissima missione abbia tenuto in vita Abraham, fino a quel momento vicinissimo al suicidio. E mo’ che si fa?
The Walking Dead Eugene mod
3. Homeland 4×07 – Sempre prendere le medicine!
Ma che gran scena! Non facciamo neanche in tempo a dire che sì, Homeland senza Brody funziona benissimo comunque, che gli autori ci sparano dentro il cameo che non ti aspetti. Carrie, rimasta senza medicine (ma non è colpa sua, povera gioia) comincia a svarionare, arrivando perfino a rivedere il caro vecchio Brody, con tanto di ritorno sul set dell’amico Damien Lewis. Ovviamente è tutto un parto della sua mente, ma per qualche istante arriviamo a crederci anche noi, tanto la scena è intensa ed emotivamente carica. Mi raccomando, se prendete delle medicine assicuratevi sempre di seguire le prescizioni del medico, e magari state pure attenti che nessuno vi scambi le pillole con delle mentine, giusto Carrie?
Homeland Carrie fuori di testa
2. The Simpsons 26×06 – Simpsorama
Momento storico per i fan di Futurama, tuttora in lutto per la fine della serie comedy-scifi di Matt Groening. In un episodio densissimo di citazioni incrociate e minchiatone metatestuali, The Simpsons ha omaggiato la cugina defunta con un crossover davvero gustoso. E già la frase iniziale la diceva lunga.
Simpsorama



1. Sons of Anarchy 7×10 – L’inizio della fine
Quarta settimana di fila al top, e l’impressione che il record possa essere battuto già settimana prossima. Che poi uno dice: la fai facile tu, la racconti come se fosse una gara di corsa, invece sei tu che decidi chi va al primo posto, quindi potenzialmente potresti battere il record quando ti pare, magari con Don Matteo. Be’, è vero che qui c’è poca scienza e molto entusiasmo, ma non vorrete forse dirmi che non è stato un puntatone, vero? Unser che ammazza la gente, Jax che strappa occhi a mani nude, l’amore pucci pucci tra Tig e Venus, insomma c’era materiale per 3-4 serial moments, altro che uno. E a finire in cima alla classifica non può che essere quella scena finale, con il piccolo Abel (mai attore bambino fu più incapace, questo va detto) che butta lì come se niente fosse che Gemma ha ucciso Tara. In pratica è da sette anni che aspettiamo qualcuno che sputtani Gemma davanti agli occhi del figlio, noi che da sempre conosciamo il lato oscuro della nonna stronza. E finalmente, a pochi episodi dalla fine della serie, la bomba è stata sganciata. Da qui al 9 dicembre saranno settimane di lacrime e sangue. Che gioia, cazzo!

Sons of Anarchy rivelazioni

 

 

Fuori concorso perché in ritardo
Hell on Wheels 4×12 – Impiccagione
Che palle AMC che manda Hell On Wheels di sabato così finisce sempre che lo vedo troppo tardi! Comunque la puntata non può non essere citata: la morte per impiccagione di Ruth strazia lo stomaco, per la testardaggine con cui la donna rifiuta il perdono (ok, sarà un gesto nobile, ma mi fa incazzare lo stesso), per l’amore finalmente dichiarato a Bohannon, per lo sguardo che i due si scambiano prima del fatidico momento. L’unica cosa che contesto è il fatto che non è l’ultima scena dell’episodio, secondo me sarebbe stato più calzante. Tanta roba comunque: Sons of Anarchy avrebbe vinto lo stesso, ma stavolta Hell le avrebbe dato robusto filo da torcere…



CORRELATI