17 Dicembre 2014 1 commenti

Seth Meyers e la splendida parodia delle serie di Aaron Sorkin di Diego Castelli

Sembra proprio scritta da luI!

Aaron-Sorkin
:
:
:
Qui a Serial Minds idolatriamo Aaron Sorkin. Non perché crediamo che TUTTO quello che ha fatto sia fenomenale (anzi, il Villa s’è pure incazzato l’altro giorno), ma perché riteniamo che ci siano pochi scrittori di cinema e tv che siano così riconoscibili, portatori di una cifra stilistica così precisa e ispirata, e soprattutto così capaci di creare entusiasmo vero intorno a temi apparentemente di nessun interesse.

The West Wing è un capolavoro totale, una pietra miliare del racconto televisivo, talmente irripetibile che lo stesso Sorkin non è più riuscito a raggiungere quelle vette, per sua stessa ammissione. Ed è proprio in The West Wing che alcune delle caratteristiche più evidenti del Sorkin scrittore sono venute a galla con forza sorprendente, diventando un marchio di fabbrica riconoscibile da chiunque nel giro di tre-scene-tre.

Inutile dire che quelle stesse caratteristiche così evidenti sono diventate spesso oggetto di parodia più o meno affettuosa, e oggi vi proponiamo uno degli esempi più recenti e meglio riusciti. Qualche settimana fa Seth Meyers, conduttore di uno dei tanti classici talk show americani da tarda sera, aveva proprio Sorkin tra gli ospiti, e ha pensato di mettere in piedi una parodia per la quale il termine “metatestuale” assume tutto un nuovo significato: non solo Meyers e i suoi mettono in scena i classici stilemi della scrittura di Sorkin, ma trovano anche il modo di descriverli esplicitamente mentre li mettono in pratica. Il tutto senza perdere un grammo della fluidità verbale tipica dell’autore di The Social Network. E in fondo c’è pure la sorpresina, ché Sorkin ha sicuramente un ego spaventoso, ma non è affatto estraneo all’autoironia.



Mi spiace che non ci siano i sottotitoli, onestamente anch’io non ho colto proprio tutto-tutto. Ma quello che si deve capire si capisce ;-)
:
:

 

 



CORRELATI