4 Dicembre 2015 13 commenti

Better Call Saul 2 arriva su Netflix Italia: strappo alla regola degli episodi tutti in una volta? di Diego Castelli

Ditecelo perché sennò andiamo in paranoia!

Better Call Saul

La notizia era prevedibile, considerando che Netflix già distribuiva la serie nel resto d’Europa, ma ora c’è l’ufficialità, con un pizzico di mistero organizzativo: dal 16 febbraio la seconda stagione di Better Call Saul arriverà sulla piattaforma da poco sbarcata in Italia.
Il che significa, con ogni probabilità, che verrà resa disponibile anche la prima stagione, al momento inedita in Italia e in italiano.

Il mistero riguarda la modalità di diffusione della serie: se dovrà andare in parallelo con la messa in onda americana di AMC, per forza di cose Netflix sarà costretta a caricare un episodio a settimana, come fa la tv vecchio stile. Un tradimento della filosofia netflixiana, se vogliamo dire così, che però non credo terrà svegli gli utenti a cui di fatto frega niente: meglio averla subito, anche una a settimana, piuttosto che aspettare tre mesi per averla tutta insieme.



D’altronde fin dal debutto di Netflix Italia qualche serialminder in erba e ancora un po’ ingenuo si stupiva per la mancanza di serie in contemporanea americana (che non fossero quelle a marchio Netflix). Una cosa in realtà normalissima, che succede anche al di là dell’Atlantico.
La probabile modalità di distribuzione di Better Call Saul aprirebbe dunque scenari nuovi, in cui Netflix comincia a fregarsene delle sue stesse regole in nome di un mantra compreso anche dalle reti tradizionali: prima sganci il prodotto, e meno rischi che ti insultino.

Staremo a vedere…



CORRELATI