29 Giugno 2016 12 commenti

Bryan Cranston più che disposto a tornare Walter White in Better Call Saul di Diego Castelli

Fatelo. Perdio fatelo!

Bryan Cranston Walter White

Che poi voglio dire, perché uno dovrebbe stupirsi? Bryan Cranston è talmente una brava persona (sì, è così, lo so e basta, ok???) che ovviamente non avrebbe alcun problema a dare una mano ai suoi vecchi amici.

Ora però ne abbiamo conferma ufficiale. Durante un’intervista nel The Rich Eisen Show (lo stesso posto dove Matthew McCoanughey ha ammesso che alle giuste condizioni parteciperebbe volentieri a un’altra stagione di True Detective), nella quale Cranston ammette di non sentire la mancanza di Breaking Bad perché sente di non aver lasciato nulla in sospeso con lo show, l’ex Walter White ammette però che non avrebbe alcun problema a rivestire i panni del professore malato se Vince Gilligan glielo chiedesse.



“Devo così tanto a Vince Gilligan, che ha scelto me dopo che avevo fatto Malcolm in the Middle, che non avrebbe nemmeno bisogno di convincermi, gli direi subito di sì”.

Non ho fatto la traduzione letterale della frase, ma il senso è esattamente questo. Un profondo senso di gratitudine e la fiducia totale nel fatto che Gilligan e Gould, i timonieri di Better Call Saul, non farebbero comunque mai nulla a cazzo di cane, garantendo all’eventuale ritorno di Walter tutta la classe e l’eleganza che da sempre hanno riservato ai loro show.

In chiusura, Cranston sottolinea di essere un grande fan di BCS, e di essere combattuto circa la richiesta, avanzata dalla produzione, di dirigere un episodio: se accettate, Bryan sarebbe costretto a sapere in anticipo cosa succede nella serie, e da fan duro e puro avrebbe paura degli spoiler.

Ma come fai a non voler bene a uno così?

 



CORRELATI