3 Gennaio 2017 2 commenti

E poi venne fuori che Benedict Cumberbatch e Arthur Conan Doyle sono lontani cugini di Diego Castelli

Notizie idiote ma che piacciono

Arthur Conan Doyle, ebooks

In questo giornata casualmente dedicata a Sherlock inseriamo questo tipico esempio di notizie idiote che però scaldano il cuore.
I ragazzi di Vulture hanno interrogato il sito ancestry.com (esiste anche la versione .it) che si occupa di ricostruire dietro pagamento gli alberi genealogici della gente, così che tu possa andare a guardare se per caso sei imparentato con Albano, oppure scoprire se hai ascendenti nobili, o artistici, insomma qualunque cosa ti consenta di vantarti con gli amici.
Ebbene, è venuto fuori che Benedict Cumberbatch, attuale interprete di Sherlock Holmes, è un lontano cugino (di sedicesimo grado, per la precisione) di Arthur Conan Doyle, ovvero il creatore del geniale detective.
I due hanno infatti un antenato comune, John of Gaunt (per noi italiani Giovanni di Gant), conte di Richmond e duca di Lancaster nel quattordicesimo secolo, nonché capostipite del casato reale britannico dei Lancaster (da non confondere coi Lannister, che stanno da un’altra parte).

Sherlock



L’idiozia della notizia sta nel fatto che nel Trecento c’erano più o meno 400 milioni di persone in tutto il mondo, e considerando che oggi siamo sette miliardi è evidente che più andiamo indietro e più facile trovare un antenato comune. In più, non posso negare che il sito interrogato a questo proposito mi sa tanto di cartomante al lato della strada (solo una sensazione, sia chiaro, magari sono rigorosissimi).
Detto questo, però, il cuore ce lo scalda lo stesso, perché ogni serialminder che si rispetti – di quelli che adorano trovare nell’ottava stagione un chiaro collegamento con un evento della prima – non può che gioire di fronte a una parentela che attraversa settecento anni di storia inglese!



CORRELATI