27 Agosto 2018 14 commenti

Serial Moments 342 – Dal 29 luglio al 25 agosto 2018 di Diego Castelli

Ibernazioni, rivelazioni, e gente che esplode

ATTENZIONE” SPOILER REDIVIVI DI BETTER CALL SAUL, PREACHER, MR. MERCEDES, CASTLE ROCK, SHARP OBJECTS, SUCCESSIONE, THE 100, THE AFFAIR

 

8.Better Call Saul 4×01-02-03 – Che sospirone
Il ritorno di Better Call Saul mi ha proprio allargato i polmoni. Una serie bella, ben scritta, ben diretta, ben interpretata, che dà sempre l’impressione di costruire grosse emozioni con tocchi piccoli e misurati. Nella premiere stagionale, il futuro in bianco e nero (e finalmente parlante) acquista una solidità molto maggiore rispetto alle passate stagioni, e dà l’idea che anche in quel futuro post-Breaking Bad ci sia spazio per la suspense e la passione, nonostante per anni sia sembrato solo un ultimo triste capitolo di vita, da usare al massimo come intermezzo. Ovviamente potente la morte di Chuck, quasi certa sul finire della terza stagione ma ufficializzata con la quarta, e tanti applausi al secondo episodio per un Jimmy venditore di fumo che rifiuta un lavoro ottenuto solo con il raggiro (come se il suo naturale talento per la truffa fosse ormai un peso insostenibile). Nel terzo, la chicca del ritorno di Gale, e giusto una minuscola stonatura: l’impressione che l’uscita di scena di Chuck abbia tolto un po’ troppo alla tensione drammatica della serie, che deve presto ricentrarsi. Vediamo come va.



Better-Call-Saul

7.Preacher 3×08-09 – Esplosioni di carne
In un paio di episodi si risolve la faccenda dell’Allfather, che tentava di impadronirsi di Genesi. Il megaciccione, dopo aver fatto buffi e sanguinolenti esperimenti con vari cloni di Humperdoo, finisce raggirato da Jesse che lo fa esplodere a sua volta, inondando la stanza di carne e budella ché l’Allfather ne aveva da vendere. E subito dopo, una bella rissa con Starr per il possesso dell’anima di Jesse, contenuta in una fialetta appena uscita dall’ano misteriosamente intatto di quella specie di papa pagano.
Una cosa che di certo non manca a Preacher è la sobrietà.

Preacher-Allfather

6.Mr. Mercedes 2×01 – Vivi e morti
La premiere delle seconda stagione di Mr. Mercedes non è propriamente “gialla”, perché il caso dell’anno scorso è ancora chiuso, perché il malvagissimo Brady è ancora in coma, e perché Bill continua la sua vita da futuro pensionato non troppo convinto, con l’orecchio sempre teso verso il buio. Ed è qui che arrivano prima la morte improvvisa del povero Pete, e poi l’esperimento di due medici imbecilli che, come in un B-Movie di quart’ordine, sperimentano sul corpo comatoso di Brady un nuova droga che a fine episodio lo risveglia. A questo punto, appena dopo che Bill ha denunciato l’ingiustizia per la sopravvivenza del mostro e la morte del suo amico, la sfida può ricominciare. Il “come” ancora non lo sappiamo con precisione (a meno di aver letto il libro, cosa che stavolta non ho fatto, no spoiler grazie), ma sappiamo che sarà all’ultimo sangue.

Mr-Mercedes

5.Castle Rock 1×07 – Frammenti
Un po’ The Affair e un po’ Sharp Objects, tutto frullato e portato all’ennesima potenza, il settimo episodio di Castle Rock è un bell’esercizio di stile in cui molte vicende delle puntate precedenti vengono riproposte dalla prospettiva di Ruth, la cui mente danneggiata la porta a una continua mescolanza di passato e presente, fra emozioni, ricordi e paure. L’episodio è deliziosamente confuso, ma costruito con precisione seguendo un filo di memorie interrotte e difettose in cui, sul finale, Ruth prima spara ad Alan (twist!) e poi lo incontra per la prima volta dopo tanti anni, chiedendogli di restare. Sullo sfondo, l’ombra inquietante del prigioniero-demone – ancora non so bene come definirlo, anche se imdb lo chiamano semplicemente “The Kid” – che sembra saperne molte della vita di Ruth e la culla nella sua follia per non meglio precisati scopi, a parte naturalmente il caos. Come dicevano in Notting Hill: surreale, ma bello.

Castle-Rock

4.Sharp Objects 1×07 – Segreti
Grande prova di Amy Adams e una puntata piuttosto piena di eventi in una serie che, se bisogna trovarle un difetto vero, ama fin troppo specchiarsi nel proprio valore estetico. Qui invece scopriamo cose importanti, tipo che la madre di Camille è probabilmente la causa della morte della sorella, e vediamo la stessa Camille cercare prima informazioni e poi un malato conforto fra le braccia del giovane John, col quale condivide il destino di sopravvissuti a una sorella morta male. Ovviamente Richard li becca, ci rimane di merda, e poi le dice cose piuttosto pesanti lasciandola in uno stato di crisi abbastanza totale, da cui francamente non sappiamo come uscirà. In tutto questo, ho provato un moto di tenerezza verso Frank, il capo di Camille, quando si rende conto di aver fatto una ginormica sciocchezza a mandarla nella sua vecchia città natale, da cui era uscita piena di cicatrici (metaforiche e non). Dai Frank, consolati, se non ce la mandavi non si poteva fare la serie.

Sharp-Objects-Camille

3.Succession 1×10 – Vieni da papà
Finale di stagione tesissimo e scoppiettante quello di Succession, che tira le fila di tutte le storie e sottostorie orchestrate nel corso della stagione e condanna inevitabilmente Kendall a tornare sotto l’ala del padre dopo aver cercato di spodestarlo. Dico “inevitabilmente” perché il conflitto fra Ken e il padre è il nocciolo narrativo principale della serie, e non si poteva perdere così presto, quindi ben venga la crisi tossica dell’eterno erede, sfociata nella morte di un ragazzo innocente e nella necessità, per il rampollo Roy, di farsi soccorrere dall’odiato genitore. Il tutto con la solita suspense a mille e con la faccetta sconvolta e rintronata di Jeremy Strong, che è proprio il suo cavallo di battaglia.

Succession-ken

2.The 100 5×13 – Un’altra casa
Beh, discreto colpo di classe nel finale di stagione di The 100: convinti di ibernarsi per una decina d’anni, in attesa che la Terra torni abitabile dopo l’ennesimo bombozzo, i nostri si risvegliano e scoprono che di anni ne sono passati 125, che Monty li ha accuditi finché ha potuto e poi ha passato la fiaccola al figlio, che ha risvegliato Clarke e gli altri appena prima di arrivare su un nuovo pianeta! Se prima i protagonisti erano metaforicamente alieni per un pianeta (la Terra) da cui però provenivano, ora saranno alieni per davvero, in un mondo tutto nuovo che naturalmente apre moltissime possibilità per gli sceneggiatori. Esageratone, ma niente male. (a parte il trucco di Monty invecchiato che Gesù, si poteva fare meglio)

The-100-Monty

1.The Affair 4×08-09-10
Stai in vacanza per tre episodi di The Affair, e succede di tutto, ma tutto vero. Scopriamo per esempio che Alison non è solo scomparsa, ma proprio morta, una delle protagoniste assolute dello show (!!!!), che in questi episodi svela la sua malinconica natura di strumento con cui gli uomini cercavano piacere, redenzione, felicità, senza curarsi minimamente di ciò che cercava lei. Dall’altra parte, la prospettiva legata ai sopravvissuti ci restituisce un Cole gigante, tragicissimo, bloccato in un desiderio di riscatto e amore che non troverà mai soluzione. E perfino Helen, che spesso sembra un po’ fuori dalla storia principale Alison-Cole-Noah, finisce col rappresentare (con quel sorrisetto finale) la speranza di chi, ancora da vivo, riesce a fare qualcosa di buono per sé e per gli altri. Magari ne riparleremo meglio, perché è stata un’ottima stagione, spanne sopra la precedente, e ci ha proprio riconciliato con una serie che temevamo di stare perdendo per strada.

The-Affair-Cole



CORRELATI