18 Marzo 2011 18 commenti

Il teorema della finestra – Coppie improbabili nei telefilm di Vale'n'Tina

Le grandi verità che ogni tanto è bene ricordare

Secondo accreditate ricerche gli uomini pensano al sesso ogni 54 secondi.
Secondo accreditate ricerche (non necessariamente le stesse), le donne ogni 54 secondi al limite pensano allo shopping. Già: le donne, è risaputo, non si fanno uno “tanto per”; non guardano culi (culi, cosa, come? Ma sei fuori, figuuuuuurati!). No. Le donne psicologizzano, attribuiscono cioè tratti comportamental-caratteriali all’uomo in questione e solo in seguito provano per il suddetto attrazione.
BALLE! Ma balle di quelle enormi e rotolanti.
Per dimostrarvelo, oggi qui si riflette sul TEOREMA DELLA FINESTRA, formula matematica di mia recente elaborazione che trova riscontro in più e più telefilm (quindi, se lo dice la tv, vuol dire che è vero).

PREMESSA: anche le donne hanno pulsioni sessuali nude e crude. Non sono fasi. Succede SEMPRE che, alla vista di determinati esemplari del genere maschile, a una determinata donna si slacci di default il reggiseno. Così, BAM, automaticamente. Proseguiamo:



TEOREMA:  data D ≥ B, date 7  | → FINESTRA. Se transita N in zona → 

Data una donna (D) maggiore o uguale a bonazza (B), dato un tempo di carestia noto come “le sette vacche ( sembra anche a voi la testa di una mucca con le corna, no?) magre (|)”, si ha l’aprirsi della finestra; qualora in zona passi anche eventualmente un nerd (N), egli potrà facilmente raggiungere il luogo noto come terza base.

Ricordate la premessa. Cosa dice il teorema dunque? Una è carina, magari anche più che carina, ma sta in un momento che chiodi da battere, all’orizzonte, zero. Succede. E lì, tac, scatta la finestra: la ragazza carina/più che carina comincia a prendere in esame anche maschi che “brutti come te nessuno mai”. Disperazione? Insicurezza? Noia? E chi lo sa, sta di fatto che se il nerd passa, detto giovine ha serie e altissime possibilità di portare a livello orizzontale un rapporto che poco prima non poteva che limitarsi ad una triste verticalità.

Izzie Stevens è una delle socie fondatrici del club della finestra. Bionda (scusate, il caso mi sta a cuore perché esser bionde è come far parte di una sorority), simpatica, estroversa, generalmente considerata appetibile; vi ricordate con chi è finita a rotolarsi? George O’Malley. Credo uno dei 5 uomini più brutti della storia degli uomini più brutti. A me non piacciono i belloni in generale eh, anzi. Ho dei precedenti che… vabbè, ma che ci frega? Era per dire che non sono una faziosa della bellezza greca, sto dunque cercando di essere oggettiva.

Ally McBeal era una serie bella infarcita di finestre: John Cage e Nelle? Ne possiamo parlare? John, tesoro mio stella del cielo, tu sei taaaaaaaanto simpatico; ma sei matto col botto. Ti fischia il naso, vedi le cose, senti le voci e le siglette musicali; questo a casa mia si chiama essere bipolari. Forse che ti sei accattato quei quattro metri di donna perché l’hai beccata nel momento-finestra?
Richard Fish e Ling, altro mistero. Concordiamo sicuramente sul fatto che anche lei non ci stava tanto con la capoccia, però resta sempre Lucy Liu, insomma! E Richard era urticantemente infantile. Ancora una volta, finestra!

A tal proposito, neanche Penny di The Big Bang Theory è riuscita a sfuggire al trappolone del brutto momento+autostima traballante+nerd che passa di lì; Leonard transitava, e bum baby! Perdonate la finezza.

Tornando in patria elencherei Eva finestrata con Marco (Marco Cesaroni, ti prego ritirati perché tra come parli e quello che dici mi fai venir voglia di piangere ogni volta, e non sono lacrime di commozione); la finestra qui si spalanca a causa della mancanza in serie di altri maschi di età inferiore ai 50 anni.

Per chiudere e meglio chiarire il teorema, vi racconto questa: discutendo con Castelli, egli mi ha proposto di parlare di Monica e Chandler; ché lei stava in un brutto momento, e lui ne ha approfittato.
Ecco, vedete, Castelli non ha capito una mazza: ma Chandler sarà mica sfigato? È TRAVESTITO da nerd, al limite. Castelli cosa dici? È Ross il babbacchione della serie.
Per le ripetizioni di matematica fanno 50 euri l’ora, grazie.

 

PS: Castelli (sì sempre tu), ulteriore e gravissimo errore, hai insultato colui che, in verità, altri non è che il sogno di ogni donna: cute, dolce e devastantemente ironico, Chandler incarna LE TRE FONDAMENTALI QUALITA’ dell’uomo perfetto. Voto 3 e nota sul registro.
.
.
.



CORRELATI