8 Febbraio 2024

Le migliori nuove serie del 2024: la classifica in aggiornamento di La Redazione di Serial Minds

Come ogni anno, piazziamo ogni serie che vediamo in una classifica sempre cangiante che troverà la sua forma definitiva solo a dicembre. Restate con noi!

Ed eccoci qui. Gira che ti rigira, sono così tanti anni che facciamo le classifiche, che non so più a quale siamo arrivati, e non ho voglia di cercare.

Fatto sta che ci siamo: come ogni anno, mettiamo in ordine le nuove serie che vediamo dalla più brutta alla più bella, secondo un metro di giudizio rigorosamente soggettivo (come ogni metro di giudizio della cultura, peraltro) che è pure destinato a cambiare nel tempo.
Sapete bene, infatti, che la classifica è in aggiornamento costante, non solo perché ogni settimana arrivano nuovi show da inserire, ma anche perché, col passare del tempo, degli episodi e con l’alternarsi delle stagioni e dei nostri stati di umore, ogni singola serie più salire e scendere fino all’ultimo giorno, ovvero quel tardo dicembre in cui fissiamo per sempre la classifica, fingendo che sia arrivato il momento di non cambiare più idea.

Pubblichiamo questo articolo all’inizio di febbraio del 2024, e già ora la situazione sembra ben diversa da quella dello scorso anno: se nel 2023 la serie comparsa e rimasta al primo posto aveva debuttato già nei primi giorni di gennaio, stavolta l’anno è iniziato con un gruppo di prodotti di qualità varia, ma senza uno che spiccasse e si imponesse in modo così netto rispetto agli altri. Crediamo quindi (anzi, speriamo) che il 2024 abbia ancora parecchio da offrire, e che la numero uno non sia ancora arrivate sui nostri schermi.

Come da tradizione degli ultimi anni, non tutte le serie della lista hanno una corrispondente recensione scritta sul sito. Questo perché ne abbiamo parlato nei nostri podcast Salta Intro e Salta Intro+ e riteniamo quindi di poterle considerare “viste”, anche se magari non così meritevoli di una recensione scritta.
Quello che è certo, e direi anche abbastanza ovvio, è che non ci sono serie che non abbiamo effettivamente visto e commentato da qualche parte.

Ci risentiamo presto. Anzi, continuamente.

Ah, un’ultima cosa importante: potete già votare le vostre tre serie preferite nella VOSTRA classifica. Tutte le info e il modulo per votare a questo link.

  • Echo, Disney+
    (spinoff dello spinoff, Vincent D’Onofrio, blanda inutilità)


  • Tires, Netflix
    (gommisti pasticcioni, wannabe The Office, comicità ammuffita)


  • My Lady Jane (Prime Video)
    (anti-Bridgerton, Storia ribaltata, pasticcione a cazzo di cane)


  • Monsieur Spade, AMC
    (campagna francese, Clive Owen, giallo lentissimo)


  • In the Know, Peacock
    (pupazzi podcaster, comicità d’autore, la nicchia che piace


  • The Girls on the Bus, HBO Max
    (giornaliste d’assalto, wannabe Sorkin, momento sbagliato)


  • Supersex, Netflix
    (Rocco Siffredi, tette al vento, aspirazioni pretenziose)


  • Death and Other Details, Hulu
    (crime sulla nave, Mandy Patinkin, un po’ agatha christie)


     

  • Briganti, Netflix
    (avventura all’italiana, pregi e difetti, neoborbonismo)


     

  • Supacell, Netflix
    (supepoteri, neri londinesi, dimenticabile)


     

  • Under The Bridge, Hulu
    (crime classico, ragazzine disagiate, piuttosto medio)


     

  • The Big Cigar, AppleTv+
    (Pantere Nere, tipo Argo, qualcosa non torna)


  • Franklin, Apple Tv+
    (Michael Douglas, storia americana, francesi parrucconi)


  • Masters of The Air, Apple Tv+
    (Seconda guerra mondiale, battaglie aree, 250 milioni di dollari)


     

  • A Gentleman in Moscow (Paramount+)
    (Ewan McGregor, Russia post-rivoluzionaria, carismatici baffoni)


  • Constellation, Apple Tv+
    (Noomi Rapace, fantascienza thrillerosa, meno originale del previsto)


     

  • The Acolyte, Disney+
    (Star Wars, prequel, forse Carrie-Anne Moss)


  • Shardlake, Disney+
    (Cinquecento inglese, giallo nel monastero, robina onesta)


     

  • Bodkin, Netflix
    (Vecchia Irlanda, gialletto con podcast, Will Forte)


     

  • A Man in Full (Un Uomo Vero), Netflix
    (Jeff Daniels, David E. Kelley, riccone maneggioni)


     

  • The Regime, HBO-Sky
    (Kate Winslet, dittatrice bislacca, pilot zoppicante)


     


  • Boy Swallow Universe – Ragazzo Universo, Netflix
    (provincia australiana, mille generi, strana ma bella)


  • The Brothers Sun, Netflix
    (mafia cino-taiwanese, cazzotti e ironia, intrattenimento facile)


  • Griselda, Netflix
    (Narcos al femminile, Sophia Vergara, droga & violenza)


     

  • Criminal Record, Apple Tv+
    (inglesi che indagano, Peter Capaldi, suspense)


  • X-Men ’97 (Disney+)
    (nostalgia precisa, mutanti coi poteri, torniamo bambini)


     

  • Manhunt, Apple Tv+
    (Caccia all’assassino, storie degli USA, tipo podcast di Barbero)


     

  • DarkMatter, Apple Tv+
    (Mondi paralleli, carriera vs famiglia, Jennifer Connelly)


     

  • Eric, Netflix
    (Benedict Cumberbatch, pupazzi parlanti, miniserie molto densa)


     

  • The Sympathizer – Il Simpatizzante, HBO e Sky
    (HBO & A24, Robert Downey Jr., spie grottesche)


  • Fiasco, Netflix
    (Commedia francese, mockumentary, registi pasticcioni)


  • Avatar – La Leggenda di Aang, Netflix
    (bambini fantasy, effettoni specialoni, adattamento riuscit(in)o)



  • Sunny, AppleTv+
    (Rashida Jones, Giappone malinconico, robot pucciosi)


  • One Day, Netflix
    (Storie romantiche, formato interessante, preparare fazzoletti)


     

  • Ted, Peacock
    (orsetti volgari, anni Novanta, risate tamarre)


  • Expats, Prime Video
    (bambini spariti, drama di qualità, Nicole Kidman)


  • Presunto Innocente, Apple Tv+
    (Buon vecchio legal, David E. Kelley, Jake Gyllenhaal)


  • Mr. & Mrs. Smith, Prime Video
    (Spie romantiche, reboot riuscito, Donald Glover)


     

  • Sugar, Apple Tv+
    (Colin Farrell, noir moderno, sorpresone in arrivo)


     

  • The Gentlemen, Netflix
    (Guy Ritchie, criminali freak, simpatia a go-go)


     

  • Baby Reindeer, Netflix
    (Stalking, storia vera, molto da imparare)


  • Fallout, Prime Video
    (Videogiochi famosi, spettacolone divertente, Walton Goggins)


  • Ripley, Netflix
    (Andrew Scott, serie d’autore, pure gli italiani bravi)


  • Shōgun, Disney+
    (Drammone in costumone, produzione ricchissima, tanta roba


  • 3 Body Problem, Netflix
    (Fantascienza maestosa, Grandi Domande, i creatori di Game of Thrones)

Argomenti classifica


CORRELATI