24 Settembre 2012 14 commenti

Emmy Awards 2012 – Il trionfo di Homeland e (di nuovo) Modern Family di Diego Castelli

Premi per Downton Abbey, Game of Thrones e anche Breaking Bad!

Ed eccoci qui a commentare gli Emmy, magari non troppo, visto che sto scrivendo in pausa pranzo. Al Villa è toccato l’onore di fare la maratona in radio fino alle sei del mattino, quindi ora starà dormendo della grossa, e tocca a me fare l’elencone con i vincitori, mettendo dentro anche qualche categoria che di solito viene lasciata fuori, per economia di spazio. Ma a me pare giusto dare anche agli stuntmen quello che è degli stuntmen…

Vi lascio al commento voce per voce (dove mi va di metterlo), ma possiamo dire che questa edizione ci ha più o meno soddisfatto. La grande vittoria di Homeland nei drama era prevedibile e per quanto mi riguarda auspicata, così come certi riconoscimenti minori ma goduriosissimi come l’emmy come migliore attore non protagonista ad Aaron Paul di Breaking Bad. Certo, rimangono cose che facciamo fatica a capire come i continui riconoscimenti a Modern Family. E soprattutto rimane l’amarezza per la mancata inclusione (spesso nemmeno nelle nomination) dei vari Community, Parks & Recreation, Sons of Anarchy. Sono decisioni che davvero non comprendiamo, ma a cui ormai abbiamo fatto una dolorosa abitudine…


COMEDY SERIES

“The Big Bang Theory” (CBS)
“Curb Your Enthusiasm” (HBO)
“Girls” (HBO)
 “Modern Family” (ABC)
“30 Rock” (NBC)
“Veep” (HBO)

Partiamo subito con quello che evidentemente è un equivoco tutto nostro. Io ho mollato Modern Family a metà della seconda stagione. Non perché fosse diventato “brutto”, ma semplicemente perché non avevo più voglia di seguirlo, non riusciva a interessarmi come altri show. A questo punto mi viene da pensare che ho fatto una sciocchezza e che quindi devo fare un bel recuperone, visto che ogni volta viene premiato. Ditemelo voi: mi sono perso genialate indicibili, oppure i giudici degli emmy sono tutti parenti di Sofia Vergara? Inutile dire che avrei fatto vincere Girls, anche se, ancora una volta, in queste nomination mancano proprio dei nomi.

COMEDY ACTOR

Jim Parsons as Sheldon Cooper in “The Big Bang Theory”
Larry David as Himself in “Curb Your Enthusiasm”
Don Cheadle as Marty Kaan in “House of Lies”
Louis C.K. as Louie in “Louie”
Alec Baldwin as Jack Donaghy in “30 Rock”
Jon Cryer as Alan Harper in “Two and a Half Men”

Una vittoria un po’ a sorpresa, per uno show ormai piuttosto “vecchio”. Ma Cryer è bravissimo, quindi che gli devo dire?

COMEDY ACTRESS

Lena Dunham as Hannah Horvath in “Girls”
Melissa McCarthy as Molly Flynn in “Mike & Molly”
Zooey Deschanel as Jess Day in “New Girl”
Edie Falco as Jackie Peyton in “Nurse Jackie”
Amy Poehler as Leslie Knope in “Parks and Recreation”
Tina Fey as Liz Lemon in “30 Rock”
Julia Louis-Dreyfus as Selina Meyer in “Veep”

E qui c’è un punto per il Villa, che fin da subito mi aveva avvisato della bellezza di Veep. A me il pilot era piaciuto sì e no, ma è una cosa che probabilmente andrà recuperata. Solo perché l’ha detto il Villa però, l’opinione di un fratello serialminder conta più di quella dei giudici degli Emmy.

SUPPORTING COMEDY ACTOR

Ed O’Neill as Jay Pritchett in “Modern Family”
Jesse Tyler Ferguson as Mitchell Pritchett in “Modern Family”
Ty Burrell as Phil Dunphy in “Modern Family”
Eric Stonestreet as Cameron Tucker in “Modern Family”
Max Greenfield as Schmidt in “New Girl”
Bill Hader as various characters in “Saturday Night Live”

Alè, altro giro altro regalo per Modern Family (che peraltro aveva quasi tutte le altre nomination della categoria). Che poi a Stonerstreet non puoi rimproverare niente, ma di fronte al Max Greenfield dell’anno scorso impallidisce. E. Dove. Cazzo. E’. Ron. Swanson.

SUPPORTING COMEDY ACTRESS

Mayim Bialik as Amy Farrah Fowler in “The Big Bang Theory”
Kathryn Joosten as Karen McCluskey in “Desperate Housewives”
Julie Bowen as Claire Dunphy in “Modern Family”
Sofia Vergara as Gloria Delgado-Pritchett in “Modern Family”
Merritt Wever as Zoey Barkow in “Nurse Jackie”
Kristen Wiig as various characters in “Saturday Night Live”

Pensavo che avrebbe vinto la Joosten come premio post-mortem, e invece no, sto Modern Family non ha rispetto manco per i trapassati!

DRAMA SERIES

“Boardwalk Empire” (HBO)
“Breaking Bad” (AMC)
“Downton Abbey” (PBS)
“Game of Thrones” (HBO)
“Homeland” (Showtime)
“Mad Men” (AMC)

Finalmente ci siamo. Vittoria meritata e basta, lo scriviamo da un anno.

DRAMA ACTRESS

Glenn Close as Patty Hewes in “Damages”
Michelle Dockery as Lady Mary Crawley in “Downton Abbey”
Julianna Margulies as Alicia Florrick in “The Good Wife”
Kathy Bates as Harriet Korn in “Harry’s Law”
Claire Danes as Carrie Mathison in “Homeland”
Elisabeth Moss as Peggy Olson in “Mad Men”

Lo ridico? Vittoria meritata e basta, lo scriviamo da un anno.

DRAMA ACTOR

Steve Buscemi as Nucky Thompson in “Boardwalk Empire”
Bryan Cranston as Walter White in “Breaking Bad”
Michael C. Hall as Dexter Morgan in “Dexter”
Hugh Bonneville as Robert, Earl of Grantham in “Downton Abbey”
Damian Lewis as Nicholas Brody in “Homeland”
Jon Hamm as Don Draper in “Mad Men”

Ecco, io qui ero meno entusiasta che su Claire Danes, ma va detto che Lewis è proprio bravo nella costruzione del soldato lacerato tra due diversi mondi. Soprattutto, gli altri nominati sembrano effettivamente un gradino sotto, pur parlando di eccellenza.

SUPPORTING DRAMA ACTRESS

Anna Gunn as Skyler White in “Breaking Bad”
Maggie Smith as Violet, Dowager Countess of Grantham in “Downton Abbey”
Joanne Froggatt as Anna in “Downton Abbey”
Archie Panjabi as Kalinda Sharma in “The Good Wife”
Christine Baranski as Diane Lockhart in “The Good Wife”
Christina Hendricks as Joan Holloway Harris in “Mad Men”

Qui manifesto la mia ignoranza nei confronti di The Good Wife, ma per quanto riguarda il resto sono d’accordo con la scelta dei giudici. La Smith è sempre uno spettacolo!

SUPPORTING DRAMA ACTOR

Aaron Paul as Jesse Pinkman in “Breaking Bad”
Giancarlo Esposito as Gustavo ‘Gus’ Fring in “Breaking Bad”
Brendan Coyle as John Bates in “Downton Abbey”
Jim Carter as Mr. Carson in “Downton Abbey”
Peter Dinklage as Tyrion Lannister in “Game of Thrones”
Jared Harris as Lane Pryce “Mad Men”

Gioia, gioia e ancora gioia. Aaron Paul merita questo Emmy come mai prima. Non ho ancora rivisto la cerimonia, ma spero che salendo sul palco abbia detto “Yeah bitch, magnets!”

MINISERIES OR TV MOVIE

“American Horror Story” (FX)
“Game Change” (HBO)
“Hatfields & McCoys” (History)
“Hemingway & Gellhorn” (HBO)
“Luther” (BBC America)
“Sherlock: A Scandal in Belgravia” (PBS)

anche Game Change ha portato a casa numerosi premi, battendo anche il campione di ascolti Hatfields & McCoys. Io non l’ho visto, che mi dite voi?

LEAD ACTRESS IN A MINISERIES OR MOVIE

Connie Britton as Vivien Harmon in “American Horror Story”
Julianne Moore as Sarah Palin in “Game Change”
Nicole Kidman as Martha Gellhorn in “Hemingway & Gellhorn”
Ashley Judd as Rebecca Winstone in “Missing”
Emma Thompson as She in “The Song of Lunch”

Ehhh, quanto gli attori/attrici si calano nella parte di persone reali rendendoli giustizia (nel bene o nel male) i premi son sempre dietro l’angolo.

LEAD ACTOR IN A MINISERIES OR MOVIE

Woody Harrelson as Steve Schmidt in “Game Change”
Kevin Costner as ‘Devil’ Anse Hatfield in “Hatfields & McCoys”
Bill Paxton as Randall McCoy in “Hatfields & McCoys”
Clive Owen as Ernest Hemingway in “Hemingway & Gellhorn”
Idris Elba as John Luther in “Luther”
Benedict Cumberbatch as Sherlock Holmes in “Sherlock: A Scandal in Belgravia”

Di Hatfields & McCoys non abbiamo mai parlato, e dobbiamo fare mea culpa perché è una miniserie assai gagliarda. Magari recuperemo. Intanto, sappiate che questo premio ci sta tutto.

SUPPORTING ACTRESS IN A MINISERIES OR MOVIE

Frances Conroy as Moira in “American Horror Story”
Jessica Lange as Constance Langdon in “American Horror Story”
Sarah Paulson as Nicolle Wallace “Game Change”
Mare Winningham as Sally McCoy in “Hatfields & McCoys”
Judy Davis as Jill Tankard in “Page Eight”

Qui c’è un altro grande equivoco, che vede American Horror Story concorrere con le miniserie. Che è anche giusto, visto che nella seconda stagione la storia cambierà del tutto, così come buona parte del cast. Però il semplice fatto che esista una “seconda stagione” mi fa pensare che siamo di fronte a una vera e propria serie. Son sfumature…

SUPPORTING ACTOR IN A MINISERIES OR MOVIE

Denis O’Hare as Larry Harvey in “American Horror Story”
Ed Harris as John McCain in “Game Change”
Tom Berenger as Jim Vance in “Hatfields & McCoys”
David Strathairn as John Dos Passos in “Hemingway & Gellhorn”
Martin Freeman as Dr. John Watson in “Sherlock: A Scandal in Belgravia”

ANIMATED PROGRAM

“American Dad!” (Fox)
“Bob’s Burgers” (Fox)
“Futurama” (Comedy Central)
“The Penguins of Madagascar: The Return of the Revenge of Dr. Blowhole” (Nickelodeon)
“The Simpsons” (Fox)

I pinguini che battono mostri sacri come i Simpson fanno sicuramente notizia. La serie non l’ho vista, ma al cinema quei quattro imbecilli mi fanno sempre ribaltare, quindi son contento per loro.

GUEST ACTRESS IN A COMEDY SERIES

Dot-Marie Jones as Coach Shannon Beiste in “Glee”
Maya Rudolph, host in “Saturday Night Live”
Melissa McCarthy, host in “Saturday Night Live”
Elizabeth Banks as Avery Jessup in “30 Rock”
Margaret Cho as Kim Jong-il in “30 Rock”
Kathy Bates as Charlie Harper in “Two and a Half Men”

GUEST ACTOR IN A COMEDY SERIES

Michael J. Fox as Himself in “Curb Your Enthusiasm”
Greg Kinnear as Tad in “Modern Family”
Bobby Cannavale as Dr. Mike Cruz in “Nurse Jackie”
Jimmy Fallon, host in “Saturday Night Live”
Will Arnett as Devon Banks in “30 Rock”
Jon Hamm as Abner and David Brinkley in “30 Rock”

GUEST ACTRESS IN A DRAMA SERIES

Martha Plimpton as Patti Nyholm in “The Good Wife”
Loretta Devine as Adele Webber in “Grey’s Anatomy”
Jean Smart as D.A. Roseanna Remmick in “Harry’s Law”
Julia Ormond as Marie Calvet in “Mad Men”
Joan Cusack as Sheila Jackson in “Shameless”
Uma Thurman as Rebecca Duvall in “Smash”

GUEST ACTOR IN A DRAMA SERIES

Mark Margolis as Tio Salamanca in “Breaking Bad”
Dylan Baker as Colin Sweeney in “The Good Wife”
Michael J. Fox as Louis Canning in “The Good Wife”
Jeremy Davies as Dickie Bennett in “Justified”
Ben Feldman as Michael Ginsberg in “Mad Men”
Jason Ritter as Mark Cyr in “Parenthood”

VOICE-OVER PERFORMANCE

Brenda Strong as Mary-Alice Young in “Desperate Housewives”
Dan Povenmire as Doctor Doofenshmirtz in “Phineas and Ferb”
Rob Riggle as Noel in “Disney Prep & Landing: Naughty Vs. Nice”
Maurice LaMarche as Clamps, Donbot, Hyperchicken, Calculon, Hedonismbot, Morbo in “Futurama”
Kristen Wiig as Lola in “The Looney Tunes Show”
Hank Azaria as Moe Szyslak, Duffman, Mexican Duffman, Carl, Comic Book Guy, Chief Wiggum in “The Simpsons”

Mi piaceva farvi vedere anche questa categoria perché ci mostra una volta di più come nelle serie animate americane ci siano attori che fanno un numero spropositato di personaggi (e il campione, in questo senso, è sicuramente Seth McFarlane in Family Guy). Questo la dice lunga sulla loro preparazione e versatilità, che in Italia spesso ci sogniamo.

DIRECTING FOR A COMEDY SERIES

Robert B. Weide, “Curb Your Enthusiasm ”
Lena Dunham, “Girls”
Louis C.K., “Duckling”
Jason Winer, “Modern Family”
Steven Levitan, “Modern Family”
Jake Kasdan, “New Girl”

Dai basta…

WRITING FOR A COMEDY SERIES

Chris McKenna, “Community”
Lena Dunham, “Girls”
Louis C.K., “Louie”
Amy Poehler, “Parks and Recreation”
Michael Schur, “Parks and Recreation”

Questo Louie devo proprio recuperarlo, me ne parlano solo bene e io non ne ho visto manco un fotogramma. Shame on me! Certo, per una volta che c’era Parks speravo in una cacchio di vittoria…

DIRECTING FOR A DRAMA SERIES

Tim Van Patten, “Boardwalk Empire”
Vince Gilligan, “Breaking Bad”
Brian Percival, “Downton Abbey”
Michael Cuesta, “Homeland”
Phil Abraham, “Mad Men”

WRITING FOR A DRAMA SERIES

Julian Fellowes, “Downton Abbey”
Alex Gansa, Howard Gordon & Gideon Raff, “Homeland”
Semi Chellas & Matthew Weiner, “Mad Men”
Andre Jacquemetton & Maria Jacquemetton, “Mad Men”
Erin Levy & Matthew Weiner, “Mad Men”

La sceneggiatura della prima stagione di Homeland è una delle migliori viste negli ultimi anni, quindi premio meritato. Anche se in fase di nomination avrei votato per Mad Men, perché una delle candidature fa riferimento a un episodio specifico (“The Other Woman”) che è uno dei migliori mai proposti dalla serie.

DIRECTING FOR A MINISERIES, MOVIE OR DRAMATIC SPECIAL

Jay Roach, “Game Change”
Kevin Reynolds, “Hatfields & McCoys”
Philip Kaufman, “Hemingway & Gellhorn”
Sam Miller, “Luther”
Paul McGuigan, “Sherlock: A Scandal in Belgravia”

WRITING FOR A MINISERIES, MOVIE OR DRAMATIC SPECIAL

Danny Strong, “Game Change”
Ted Mann, Ronald Parker & Bill Kerby, “Hatfields & McCoys”
Abi Morgan, “The Hour”
Neil Cross, “Luther”
Steven Moffat, “Sherlock: A Scandal in Belgravia”

ART DIRECTION FOR A MULTI-CAMERA SERIES

“Hell’s Kitchen,” John Janavs, Robert Frye & Heidi Miller
“How I Met Your Mother,” Stephan G. Olson & Susan Eschelbach
“Mike & Molly,” John S. Shaffner & Lynda Burbank
“30 Rock,” Teresa Masterpierro, Keith Raywood & Jennifer Greenberg
“2 Broke Girls,” Glenda Rovella & Amy Feldman

Ai tempi delle nomination ve l’avevo detto che in questa categoria avrei dato il premio a 2 Broke Girls, per la capacità di ricreare attraverso scenografie e oggetti di scena un’astmofera riconoscibile e adattissima al tono della serie. Così è andata, e quindi gongolo!

ART DIRECTION FOR A SINGLE-CAMERA SERIES

“Boardwalk Empire,” Bill Groom, Adam Scher & Carol Silverman
“Downton Abbey,” Donal Woods, Charmian Adams & Judy Farr
“Game of Thrones,” Gemma Jackson, Frank Walsh & Tina Jones
“Justified,” Dave Blass, Oana Bogdan & Shauna Aronson
“Mad Men,” Dan Bishop, Christopher L. Brown & Claudette Didul

Ma qui han dato un premio doppio? No perché dal sito americano da cui ho fatto copia incolla della lista non si specificava. Villa, quanto ci metti a svegliarti e venirmi a dare una mano?! Comunque c’è poco da obiettare a questi due premi, anche se Mad Men in questa categoria è sempre un osso durissimo.

ART DIRECTION FOR A MINISERIES OR MOVIE

“American Horror Story: Open House (Part 7),”
“American Horror Story: Part 1,”
“Great Expectations,”
“Hatfields & McCoys,”
“Hemingway & Gellhorn,”
“Sherlock: A Scandal In Belgravia,”

CASTING FOR A COMEDY SERIES

“The Big C”
“Girls”
“Modern Family”
“New Girl”
“Nurse Jackie”
“Veep”

Visto che metà del cast di Modern Family ha preso candidature/premi individuali, verrebbe da pensare che il premio per il miglior cast fosse già prenotato. Invece ha vinto Girls, e grazie a Dio, aggiungerei, visto che i personaggi della serie di Lena Dunham sono entrati immediatamente nel nostro immaginario collettivo di appassionati telefilmici, e con pochi episodi si sono imposti come alcune tra le figure migliori del panorama seriale attuale. Insieme, poi sono un fantastico gruppo di disagiati a cui non puoi che voler bene. Certo, dove abbiano lasciato Shameless lo sanno solo loro…

CASTING FOR A DRAMA SERIES

“Boardwalk Empire”
“Downton Abbey”
“Game of Throne,”
“The Good Wife”
“Homeland”
“Mad Men”

Si completa il trionfo di Homeland, con un premio ancora una volta meritato, anche se la sfida era con veri e propri pesi massimi che hanno il merito di far girare davanti all’obiettivo un numero ancora maggiore di personaggi (pensate a quanta gente c’è in Donwton Abbey o Game of Thrones). Ma è l’anno di Homeland, era giusto che lo fosse, e quindi via così.

CASTING FOR A MINISERIES, MOVIE OR A SPECIAL

“American Horror Story”
“Five”
“Game Change”
“Hatfields & McCoys”
“Sherlock: A Scandal In Belgravia”

OUTSTANDING CHOREOGRAPHY

“Dancing with the Stars” (Routine: “Without You”)
“Smash” (Routines: “Let’s Be Bad”/”Never Met A Wolf”)
“So You Think You Can Dance” (Routines: “In This Shirt”/”Turning Tables”/”Heart Asks For Pleasure First”)
“So You Think You Can Dance” (Routines: “Misty Blue”/”Velocity”)
“So You Think You Can Dance” (Routines: “Whatever Lola Wants/”Please Mr. Jailer”/”Where Do I Begin”)

Mi fa un sacco ridere che Smash, una serie tv, sia stato abbinato a produzioni live come Ballando con le stelle. Vabbe’, qualcuno avrà bevuto un po’ troppo, non mettiamolo in imbarazzo e passiamo oltre.

CINEMATOGRAPHY FOR A MULTI-CAMERA SERIES

Chris La Fountaine, “How I Met Your Mother”
Gary Baum, “Mike & Molly”
John Simmons, “Pair of Kings”
Steven V. Silver, “Two and a Half Men”
Gary Baum, “2 Broke Girls”

CINEMATOGRAPHY FOR A SINGLE-CAMERA SERIES

Jonathan Freeman, “Boardwalk Empire”
Michael Slovis, “Breaking Bad”
Michael Goi, ASC, “Glee”
Christopher Manley, ASC, “Mad Men”
John Lindley, “Pan Am”

CINEMATOGRAPHY FOR A MINISERIES OR MOVIE

Jim Denault, ASC, “Game Change”
Florian Hoffmeister, “Great Expectations”
Rogier Stoffers, ASC, NSC, “Hemingway & Gellhorn”
Fabian Wagner, “Sherlock: A Scandal In Belgravia”
Ulf Brantas, “Treasure Island”

COSTUMES FOR A SERIES

“Boardwalk Empire”
“The Borgias”
“Downton Abbey”
“Game of Thrones”
“Once Upon a Time”

Ancora una volta un bello scontro, con l’arrivo della nomination per il fiabesco Once Upon a Time. Ma i costumi dell’antico regno di Westeros, così ispirati e variegati a seconda del personaggio e della regione di provenienza, non hanno lasciato scampo.

COSTUMES FOR A MINISERIES, MOVIE OR A SPECIAL

“American Horror Story”
“Great Expectations”
“Hatfields & McCoys”
“Hemingway & Gellhorn”
“Sherlock: A Scandal in Belgravia”
“Treasure Island”

SINGLE-CAMERA PICTURE EDITING FOR A DRAMA SERIES

“Breaking Bad: End Times”
“Breaking Bad: Face Off”
“Downton Abbey”
“Homeland”
“Mad Men”

SINGLE-CAMERA PICTURE EDITING FOR A COMEDY SERIES

“Curb Your Enthusiasm”
“Modern Family: Leap Day”
“Modern Family: Election Day”
“30 Rock: The Tuxedo Begins”
“30 Rock: Leap Day”

MULTI-CAMERA PICTURE EDITING FOR A COMEDY SERIES

“The Big Bang Theory”
“Hot In Cleveland”
“How I Met Your Mother”
“Two and a Half Men”
“2 Broke Girls”

SINGLE-CAMERA PICTURE EDITING FOR A MINISERIES OR A MOVIE

“American Horror Story”
“Game Change”
“Hatfields & McCoys”
“Hemingway & Gellhorn”
“Sherlock: A Scandal In Belgravia”

HAIRSTYLING FOR A SINGLE-CAMERA SERIES

“Boardwalk Empire”
“The Borgias”
“Downton Abbey”
“Game of Thrones”
“Mad Men”

Vincono (giustamente) i capelli di Downton Abbey: vintage, strani, nobili, curiosi, tutti diversi. Immagino le sessioni di trucco e parrucco delle attrici. Che smaronamento…

HAIRSTYLING FOR A MINISERIES OR A MOVIE

“American Horror Story”
“Hatfields & McCoys”
“Hemingway & Gellhorn”

I capelli vaporosi di Jessica Lange hanno spaccato!

MAIN TITLE DESIGN

“American Horror Story”
“Great Expectations”
“Magic City”
“New Girl”
“Strike Back”

MAKEUP FOR A SINGLE-CAMERA SERIES (NON-PROSTHETIC)

“Boardwalk Empire”
“Game of Thrones”
“Glee”
“Mad Men”
“The Middle”

Qui la mia competenza rasenta lo zero. Parliamo del trucco sulla faccia, quindi non maschere o applicazioni di lattice ecc. Il fatto che abbia vinto Game of Thrones mi rende felice, ma senza che io capisca il perché!

MAKEUP FOR A MULTI-CAMERA SERIES OR SPECIAL (NON-PROSTHETIC)

“Dancing With the Stars”
“Hot in Cleveland”
“How I Met Your Mother”
“Saturday Night Live”
“Victorious”

MAKEUP FOR A MINISERIES OR A MOVIE

“American Horror Story”
“Hatfields & McCoys”
“Hemingway & Gellhorn”

PROSTHETIC MAKEUP FOR A SERIES, MINISERIES, MOVIE OR A SPECIAL

“American Horror Story”
“Boardwalk Empire”
“Game of Thrones”
“Once Upon a Time”
“The Walking Dead”

Un premietto anche per il zombie. E non nel senso di “serie con gli zombie”. Proprio per loro, i non morti.

MUSIC COMPOSITION FOR A SERIES (ORIGINAL DRAMATIC SCORE)

“The Borgias”
“Downton Abbey”
“Pan Am”
“Smash”
“30 Rock”

Ancora un premio che mi trova d’accordo: vero che Smash ha messo in campo vere e proprie canzoni originali, facendo quel passo che Glee non aveva ancora compiuto. Ma la colonna sonora di Downton è effettivamente spettacolare.

MUSIC COMPOSITION FOR A MINISERIES, MOVIE OR A SPECIAL

“Disney Prep & Landing: Naughty Vs. Nice”
“Game Change”
“Hatfields & McCoys”
“Hemingway & Gellhorn”
“Missing”
“Sherlock: A Scandal In Belgravia”

ORIGINAL MAIN TITLE THEME MUSIC

“Great Expectations”
“Hell on Wheels”
“Homeland”
“Page Eight”
“Touch”

Ehm, non ho visto Page Eight

SOUND EDITING FOR A SERIES

“Boardwalk Empire”
“Breaking Bad”
“CSI: Miami”
“Game of Thrones”
“The Walking Dead”

Qui parliamo di montaggio sonoro, di come musica, rumori e dialoghi vengono amalgamati in una sinfonia uditiva che ci faccia emozionare e divertire. E in questo Game of Thrones ha parecchio da insegnare.

SOUND EDITING FOR A MINISERIES, MOVIE OR A SPECIAL

“American Horror Story”
“Hatfields & McCoys”
“Hemingway & Gellhorn”
“The River”
“Sherlock: A Scandal In Belgravia”

SOUND MIXING FOR A COMEDY OR DRAMA SERIES (ONE HOUR)

“Breaking Bad”
“Downton Abbey”
“Game of Thrones”
“Homeland”
“Person of Interest”

SOUND MIXING FOR MINISERIES OR A MOVIE

“American Horror Story”
“Game Change”
“Hatfields & McCoys”
“Hemingway & Gellhorn”
“Sherlock: A Scandal In Belgravia”

SOUND MIXING FOR A COMEDY OR DRAMA SERIES (HALF-HOUR)

“Entourage”
“Modern Family”
“Nurse Jackie”
“Parks and Recreation”
“30 Rock”

SPECIAL VISUAL EFFECTS

“Falling Skies”
“Game of Thrones”
“Inside The Human Body”
“Once Upon a Time”
“Pan Am”
“The Walking Dead”

Mi piace sottolineare che qui c’era nominato il povero defunto Pan Am. Probabilmente non se ne ricordano nemmeno gli attori che ci hanno recitato.

STUNT COORDINATION

“American Horror Story”
“Criminal Minds”
“Grimm”
“Hawaii Five-0”
“NCIS: Los Angeles”
“Southland”

E’ un po’ he non vedo Southland. A giudicare da questo premio, devono succederne delle belle!



CORRELATI