11 Dicembre 2015 21 commenti

Le 10 serie tv più attese del 2016 di La Redazione di Serial Minds

I serialminder hanno di che sperare!

Ormai è quasi Natale, gli episodi si stanno diradando e c’è tempo di pensare a regali e regalini. Ma il 2016 non aspetta nessuno: il nuovo anno è alle porte e promette di consegnare ai serialminder un sacco di chicche interessanti, titoli che coinvolgono grandi nomi, grandi storie e livelli produttivi forse mai visti in televisione.
Ecco allora le dieci nuove serie tv più attese del nuovo anno. E siamo stati stretti, qualcuna è pure rimasta fuori.

 

X Files (FOX)

“I’m here”, bastano queste poche sillabe per far venire i brividoni a tutti. Mulder e Scully sono tornati, una delle coppie più importanti della storia della televisione sta per rimettersi a indagare su robe strane e più strane. Nel trailer si parla di terrorismo con armi alieni, ma è quasi un dettaglio, perché quello che conta sono loro. Dopo l’anteprima mondiale l’11 dicembre al Courmayeur Noir In Festival, X Files poi arriverà in tv il 24 gennaio per sei episodi. David Duchovny è sempre lui, Gillian Anderson è sempre più bella, noi siamo qui pronti perché vogliamo credere. Di nuovo. Forse l’entusiasmo vi sembrerà eccessivo, ma si parla di una delle serie più importanti ever.

https://youtu.be/_1SmJUBT5q0

 

Westworld (HBO)

Scritta e diretta da Jonathan Nolan, il fratello di. Prodotta da J.J. Abrams e il suo amichetto Bryan Burk. Basata su un libro e film di Michael Chricton, quello di Jurassic Park. Interpretata, tra gli altri, da Anthony Hopkins, Ed Harris ed Evan Rachel Wood. In onda su HBO. E siamo solo alla parte tecnica, perché poi c’è la trama: una sorta di western fantascientifico, ambientato in un parco a tema. Dai 30 secondi di teaser si vede tensione, sesso e ambientazioni non da poco. Sarà probabilmente la serie più attesa dell’anno, intorno alla quale verrà montato un hype che metà basta. Ma per una volta le premesse ci sono davvero tutte.

 

The Shannara Chronicles (MTV)

Fa strano inserire una serie di Mtv fra le più attese della stagione, ma stavolta non si può proprio evitare. Non solo per la fama della saga letteraria di Terry Brooks, ma perché il trailer sembra voler alzare moltissimo l’asticella (innanzitutto produttiva) a cui Mtv ci aveva abituato. Cioè, diciamolo chiaramente: queste sono immagini da cinema. Non sappiamo se la rete saprà davvero tenere questo livello anche oltre i pochi secondi di un promo, ma una chance bisogna dargliela per forza.

 

Vinyl (HBO)

Il mondo della musica negli anni ‘70, raccontato in dieci episodi su HBO. Questo in mezza riga il concept di Vynil ma, come per tante altre serie presenti in questo elenco, la parte bella arriva quando si snocciolano i nomi, che in questo caso sono Terence Winter e Martin Scorsese, che già firmarono il pilot di Boardwalk Empire, e Mick Jagger, in versione produttore e bonus track. Il trailer mostra Bobby Cannavale nei panni del boss di un’etichetta che vuole lavorare nella musica a modo suo senza compromessi, tra una riga di bamba e una donna da portare a letto. Ah, c’è anche Olivia Wilde. Di questa serie si parlerà tantissimo e probabilmente diventerà il mito dei rockettari nostalgici e di Rolling Stone, nel senso della rivista. Ma non è colpa di Vynil.

 

American Crime Story (FX)

The People vs. O.J. Simpson, ovvero uno dei processi più celebri del XX secolo, uno di quelli in cui si dimostrò quanto la bravura di un avvocato e la ricchezza di un imputato possono incidere sul verdetto finale. Per gli americani è un pezzo di storia collettiva, ma anche personale: chi c’era, sa tutto. In Italia ai tempi ovviamente abbiamo vissuto la faccenda con più distacco, ma il processo al campionissimo di football accusato di aver ucciso la moglie è qualcosa che anche da noi non lascia indifferenti. La storia di partenza, insomma, è di quelle importanti e il cast (John Travolta, Cuba Gooding Jr, Sarah Paulson e dulcis in fondo David Schwimmer nella parte di Robert Kardashian, avvocato di O.J. e padre di Kim) è di primissimo livello. Lo diciamo da subito: questa sarà una bomba.

 

Clicca sulla pagina 2 per, pensa un po’, andare a pagina 2.



CORRELATI