19 Marzo 2012 1 commenti

Serial Moments #18 – Dall’11 al 17 marzo 2012 di Diego Castelli

Spoiler pesanti di Walking Dead, Cougar Town, Spartacus, e c’

Settimana piuttosto densa, con tanti eventi importanti per il futuro delle nostre serie preferite!

OH RAGAZZI, ATTENZIONE! CI SONO SPOILER MOLTO SERI DI SPARTACUS, DESPERATE HOUSEWIVES, THE WALKING DEAD. E ANCHE DI ONCE UPON A TIME E COUGAR TOWN!

5. Once Upon a Time 1×15 – Risolto un mistero lungo millenni
Finora, l’aspetto più interessante di Once Upon a Time è stata la sua capacità di mescolare insieme fiabe e leggende anche molto lontane tra loro, creando intrecci inaspettati e risvolti curiosi che (grazie al cielo) vanno oltre il semplice rifacimento delle vecchie favolette. Con questa puntata, la serie ha cominciato a far luce su uno dei più grandi misteri della modernità: come cacchio è che Cappuccetto Rosso non riconosce il lupo quando lo trova travestito da nonna? Si sono fatte molte ipotesi nel corso dei decenni, ipotesi che vanno dall’abuso di droghe da parte di Cappuccetto, a un serio problema di peli superflui per la vecchina. Ebbene, Once Upon a Time ci dà una risposta affascinante: sia Cappuccetto Rosso che la nonna sono (o erano) lupi mannari. Quindi non c’è nessun lupo “altro”, sono loro che se la cantano e se la suonano. Ora cominciamo a capire molte cose…

:
4. Spartacus 2×08 – E’ figlio suo!

A voler ben guardare, è il serial moment più telefonato della storia, ma siccome nella mia ingenuità non ci avevo pensato, sapere che Spartacus è il vero padre del figlio di Ilitia be’, è stato un bel colpo! Poi lui fa tutto il figo dicendo che no, non si può uccidere una donna per le colpe del marito, si finirebbe con l’essere come lui e bla bla bla. Ma buon Spartaco, non ci prendere per scemi, non l’ammazzi perché vuoi avere il bambino, altro che onore e giustizia!



:
3. Desperate Housewives 8×16 – Già lo sappiamo

Qui non mi dilungo, sappiamo che questo è stato uno dei serial moments cardine della settimana. Non gli do la prima posizione in parte per merito di Cougar Town e The Walking Dead, e in parte perché, come già spiegato giorni fa, la scelta di uccidere Mike e le modalità con cui la cosa è avvenuta non mi sono piaciute granché. Ma sul fatto che sia da podio, non ci piove.

:
2. Cougar Town 3×05 – Finalone a tutto Scrubs

Tra twitter, facebook e quant’altro, mi avevate detto che questa puntata di Cougar Town era molto Scrubs-oriented, con diverse comparsate dal precedente capolavoro di Bill Lawrence. E per buona parte dell’episodio pensavo foste tutti ammattiti, perché ok che c’erano Sarah Chalke (ma c’era stata anche la volta scorsa) e Sam Lloyd, ma non vedevo nessun altro. Meno male che poi sono arrivati i titoli di coda! Di fronte a un Ted sull’orlo della follia, che ricorda il suo passato in Scrubs come una sorta di incubo a occhi aperti, compaiono in rapida successione anche Ken Jenkins (ex Bob Kelso, che in Cougar Town è il padre di Jules), Robert Maschio (il Todd), ma soprattutto sua maestà Zach Braff, in un cammeo piccolissimo ma di grande effetto (forse proprio perché così piccolo!).
Non si prende il primo posto solo perché The Walking Dead mi sta facendo uscire di testa, non me ne vogliate…

:
1. The Walking Dead 2×12 – E dopo Dale tocca a…

L’avevamo anticipato che anche questa settimana avrebbe vinto The Walking Dead. Già perché stavolta, con molta più sorpresa rispetto alla puntata scorsa, a morire è stato un altro pezzo da novanta. Anzi, direi uno di quelli che, in un modo o nell’altro, pensavamo sarebbe rimasto fino alla fine. Parliamo di Shane, ovviamente, ex migliore amico e ora nemesi dichiarata del buono-fino-al-midollo Rick. Ebbene, in questo penultimo episodio Shane prova a fare la mossa definitiva per sbarazzarsi del rivale. Mossa che non gli riesce e lo porta a un’inaspettata dipartita. E’ un serial moment potentissimo, condito anche da scelte registiche di grande effetto (anche se forse un po’ retoriche) come l’immagine che vedete qui sotto. Par di capire che il prossimo appuntamento (l’ultimo della stagione) sarà un’unica grande difesa della fattoria assediata dai non morti, come nel più classico zombie-movie. Ma di questo, e di alcune domande che sono sorte, parleremo mercoledì…

 

FUORI CONCORSO
Community 3×11 – Troy e Abed being normal

Finalmente sono tornati gli amici di Community, e possiamo buttare giù quel groppo in gola che era piantato lì da settimane. Gli ascolti sono stati molto buoni, peraltro, sta a vedere che si riesce davvero a portare a casa un’altra… no no, non diciamo niente va!
A voler essere onesti e professionali, è stata una puntata solo “media” (dove le virgolette stanno per “media per Community, che è anni avanti a tutti”). Ma non si poteva non festeggiare il ritorno almeno con un serial moment, che finisce fuori concorso perché poco razionale/critico e molto emotivo. E quindi scegliamo Troy e Abed che si sforzano di comportarsi da persone normali al matrimonio di Shirley: ogni volta che smette di fare il nerd fuori di testa, Danny Pudi dimostra le sue spaventose doti d’attore.



CORRELATI