4 Agosto 2014 7 commenti

Serial Moments 141 – Dal 27 luglio al 2 agosto 2014 di Diego Castelli

Lapidazioni, organi caduti, e l’ombra di Steve Jobs

:
:
:
ATTENZIONE! SPOILER VACANZIERI DI THE STRAIN, MURDER IN THE FIRST, THE LEFTOVERS, UTOPIA E HALT & CATCH FIRE!!!
:
:
:
5. The Strain 1×03 – A volte basta una pipì
Zitti zitti, i vampiri di Guillermo Del Toro entrano nuovamente in classifica, questa volta grazie a una scena che fa venire i brividi a tutti gli spettatori maschi. Gabriel, uno degli infettati in attesa di trasformazione, si rende protagonista di una sequenza assai inquietante, dove alla perdita dei capelli si aggiunge anche quella del suo povero pene. Già, va a fare pipì e il tristo affarino cade nella tazza. Lui non sembra nemmeno prendersela più di tanto, probabilmente perché la trasformazione è ormai quasi completata e non ci sta più con la testa. Da questa parte dello schermo, invece, gli spettatori maschi si stringono forte il pube per controllare che sia tutto a posto.
T

4. Murder in The First 1×08 – Rivelazioni
Prosegue con bel ritmo e buone idee il crime orizzontale di TNT. Che Erich Blunt non fosse uno stinco di santo lo si sapeva già (e il fatto di dare la parte a Tom Felton di certo non lascia molti dubbi, almeno ai fan di Harry Potter), ma vederlo avvicinarsi ai nostri amici poliziotti – subito dopo essere stato prosciolto dalle accuse – e sentirlo dire con spocchia “I did kill that dumb bitch”, be’, ci ha dato tutto un brivido di rabbia e sgomento, che speriamo possa essere solo il preludio di una punizione lenta e dolorosa.
M

3. The Leftovers 1×05 – Lapidazione
Come previsto, in The Leftovers comincia a scorrere il sangue vero. La sfortunata vittima è Gladys, legata a un albero e lapidata in una scena di fortissimo impatto: schizzi rossi, tonfi raccapriccianti e le urla della donna, tanto più penetranti perché fino a questo momento la donna era stata ciecamente fedele al suo voto di silenzio. Brutta brutta roba.
T



2. Utopia 2×04 – Agenti dormienti
Ok, questa settimana la ferocia di The Leftovers ci ha colpito, ma se parliamo di violenza sullo schermo, allora Utopia non si batte praticamente mai. Perché la sua è quasi sempre una violenza tanto estrema nei contenuti quanto gelida nello svolgimento. Stavolta siamo venuti a sapere di agenti dormienti pronti a risvegliarsi e compiere le peggio nefandezze per portare a termine il piano di sterilizzazione dell’umanità. Ma prima di “saperlo”, l’abbiamo “visto”, in una scena in cui un padre uccide moglie e figlie per poi suicidarsi, subito dopo aver compiuto il suo spicchio di missione apocalittica. Iniziare un episodio così ti mette sempre nel giusto mood, non so come dire…
U

1. Halt & Catch Fire 1×09 – Davvero indeciso
Penultimo episodio e-c-c-e-z-i-o-n-a-l-e per Halt & Catch Fire, a mio modesto avviso la migliore novità dell’estate. Che l’arrivo al COMDEX potesse essere il momento cruciale della stagione lo si poteva immaginare, ma pur aspettandomi molto non avevo previsto una tale girandola di emozioni, dalla pura suspense alla rabbia più cieca, passando per l’entusiasmo e sprazzi di commedia. Un episodio densissimo, stracolmo di potenziali serial moments tra cui è davvero difficile scegliere. Dovendo decidere, piazzo al primo posto la comparsa del macintosh. Non per chissà quale apprezzamento dei prodotti Apple, ma perché quella breve scena è il culmine della sconfitta di Joe e del suo team: non solo hanno rubato la loro idea, non solo hanno dovuto fare i salti mortali anche solo per restare a galla, non solo Joe ha litigato con Cameron, tarpandole le ali creative in nome del freddo business. Alla fine, come se non bastasse, la presentazione quasi esoterica del Macintosh diventa l’ultimo insulto, perché stupisce il proprio pubblico nello stesso identico modo in cui Joe sperava di stupire il suo, senza riuscirsi neanche di striscio. Ho finito la puntata che boccheggiavo…
Halt & Catch Fire - Joe Mac



CORRELATI