23 Maggio 2018 2 commenti

New Girl: 20 cose per cui la ricorderemo ora che è finita di La Redazione di Serial Minds

Dopo 146 puntate, New Girl è finita: abbiamo messo insieme 20 motivi per cui la ricorderemo sempre e comunque

new-girl-finale

Il 15 maggio è finita New Girl, dopo una settima stagione di soli otto episodi. Un finale, lo diciamo subito, non all’altezza della serie: le puntate erano stanche, tirate via, incapaci di raggiungere i picchi che New Girl ha toccato più volte. Perché va detto: per lunghi periodi New Girl è stata una serie che funzionava alla grande, riuscendo a raggiungere il complicatissimo traguardo della “serie sui trentenni amici che vivono insieme che non viene chiusa dopo tre puntate”. New Girl ha regalato personaggi che ci porteremo dietro, dinamiche perfette e anche situazioni da lacrimuccia. Ha avuto tutto quello che deve avere una comedy longeva, insomma, compresi gli inevitabili momenti di crisi. Una settimana fa è andata in onda l’ultima puntata, la numero 146 e noi proviamo a mettere in fila 20 motivi per cui non ci dimenticheremo facilmente di questa serie.



1. La sigla che ti si piantava in testa dopo un ascolto e che è stata cambiata e ridotta in modo barbaro e senza preavviso. Non si fa così, amici

2. Schmidt che urla Parkour e che si gasa per qualsiasi cosa

giphy

3. Schmidt che quando si incazza o si indigna si muove a scatti in maniera completamente eccessiva e senza logica apparente.

4. Schmidt e Nick adolescenti, uno cicciotto e l’altro capellone, sfigati oltre ogni limite ma già amici per la pelle.

5. Il fatto di essere Jess-centrica, ma di riuscire anche a sopravvivere diverse puntate senza di lei o dedicando maggiore attenzione agli altri personaggi

6. Le camicie di Winston.

giphy-1

7. La forza nel far crescere un personaggio come Cece, inizialmente più che marginale e poi non solo sempre più presente, ma anche sempre più credibile.

8. Gli scherzi di Winston (anche se l’ultimo… meh)

9. Il carattere odioso di Nick Miller, in grado di compensare la cuteness di tutti gli altri personaggi.

giphy-3

10. Il coraggio di far durare l’ultima stagione – davvero stanca – solo otto episodi.

11. L’aver creato un luogo come il loft, che entra di diritto nelle case indimenticabili delle serie tv.

12. L’averci trasmesso la consapevolezza che la frangia non se la possono permettere tutti, e chi se la può permettere dovrebbe usarla sempre

13. Il fatto che Winston sia diventato un adorabile poliziotto anche se mai e poi mai vorremmo che in polizia ci fosse veramente gente come Winston.

14. Il fatto che Nick sia diventato un adorabile scrittore anche se mai e poi mai vorremmo che in letteratura ci fosse veramente gente come Nick Miller. E diciamocelo: il libro di Pepperwood ci pare una schifezza fotonica.

14. La scelta di Rob Reiner (mitico regista di Harry ti presento Sally, La storia fantastica, Misery non deve morire) come padre apprensivo di Jess.

giphy-2

15. E allora anche la scelta di Jamie Lee Curtis per sua madre!

16. La puntata con Prince che addomestica le farfalle solo perché è Prince e quindi può.

new-girl-prince

17. Il povero Coach (Damon Wayans Jr.) che mollò la serie dopo il pilot per lavorare in Happy Endings, che poi ha chiuso ben prima di New Girl.

18. Che il moonwalk è un ottimo metodo per sfuggire ai problemi:

tumblr_mkgfmzXtdf1rvq3r3o1_500

19. Che usare un barattolo da riempire di denaro ogni volta che uno fa lo stronzo è un’ottima idea.

new-girl-gifnew-girl-quotesdouche

20. Il True American Drinking Game, l’assurdo gioco sbevazzatorio le cui regole sono tuttora alquanto fumose, anche se c’è pure un sito dedicato: True American

Argomenti new girl, series finale


CORRELATI