23 Novembre 2018 2 commenti

Sally4ever – Una comedy inglese al 100% di Marco Villa

Sally4ever è una comedy disillusa ed esagerata come solo una comedy inglese sa essere

sally4ever-serie-tv-1

Quei rapporti che si trascinano per anni, fino a diventare faticosa sopportazione. Lei è Sally, ha superato da un po’ i 40 e – inspiegabilmente agli occhi di sua madre – ancora non si è sposata, né ha figli. Sally però non è sola, sta da una decina d’anni con David, forse l’uomo più irritante d’Inghilterra. In qualche modo prova affetto per lui, ma il motivo per cui non l’ha ancora mollato è che non trova il coraggio di dare una scossa alla sua vita. Quella scossa che arriva quando, un mattino come un altro, incrocia in metropolitana lo sguardo di una sconosciuta e capisce che è arrivato il momento di mandare tutto all’aria e riprendersi la propria vita.

È questo il punto di partenza di Sally4ever, serie tv britannica co-prodotta da HBO e Sky Atlantic UK, dove è in onda dal 25 ottobre. A crearla, scriverla e dirigerla è Julia Davis, già creatrice di Camping, la serie inglese alla base del recente remake americano firmato da Lena Dunham. Davis è anche interprete di Sally4ever: è lei a dare il volto a Emma, la bionda misteriosa che strega la protagonista Catherine Shepherd in metropolitana.

sally4ever-serie-tv-2

Sally4ever è una comedy disillusa e amara: il punto di partenza è la tristezza di una situazione insostenibile, qualsiasi deviazione è quindi un sussulto e una piccola rivincita. Se avete visto la versione originale di The Office, guardando il personaggio dell’insopportabile David sentirete dentro quel senso di irritazione e insofferenza che suscitava anche il David Brent di Ricky Gervais. Là tutto andava in quella direzione, mentre in Sally4ever il senso di fastidio è solo il punto di partenza. Fondamentale, ma niente più.

Sally4ever è infatti soprattutto il racconto di una donna che capisce che per lei non è troppo tardi e che è disposta a far saltare tutte le proprie certezze pur di non essere costretta a continuare a vivere in un certo modo. La forza della serie è di raccontare tutto questo con un tono da comedy quasi nera, che non si fa problemi a spingersi parecchio oltre. Non sto a spoilerare, ma la scena di sesso in finale di episodio è il perfetto riassunto di questo approccio: realistica, ironica, a tratti grottesca, con un finale esagerato. Sally4ever è inglese al 100%, sia nel suo essere laterale, sia nella sua capacità di spingersi più in là rispetto a quanto farebbe una normale comedy. Soprattutto, cosa da non dimenticare mai per una comedy, ha diverse scene che fanno parecchio ridere.

Perché guardare Sally4ever: per quel tono che solo le comedy inglesi hanno

Perché mollare Sally4ever: perché non è il classico commedione pieno di battute

Argomenti comedy, sally4ever


CORRELATI