10 Dicembre 2018 2 commenti

Serial Moments 356 – Dal 2 al 8 dicembre 2018 di Diego Castelli

Supereroi, crossover, e cose francamente inquietanti

ATTENZIONE! SPOILER IMMACOLATI DI RAY DONOVAN, VIKINGS, THE BIG BANG THEORY, THE FLASH, L’AMICA GENIALE, SALLY4EVER, THE GOOD PLACE

 

7.Ray Donovan 6×06 – Go Terry go
Ray Donovan è un personaggio certamente tragico, ma in confronto a suo fratello Terry sembra Sbirulino. Nei primi episodi stagionali avevamo visto il primogenito Donovan rischiare la vita in combattimenti clandestini, ma solo ora viene tematizzato il problema medico delle piastre che Terry ha in testa per tenere sotto controllo i tremori. Straziante vederlo considerare nuovi incontri e pestaggi pur nella palese consapevolezza della loro pericolosità, al solo di scopo di sentirsi ancora vivo e abile a qualcosa. Non ci arriva mica a fine serie…



Ray-Donovan

6.Vikings 5×12 – Viuuulenza!
Finale sanguinoso per l’episodio settimanale di Vikings. Da una parte c’è Heahmund che, tornato in patria, scopre che il suo posto da vescovo è stato assegnato a un tizio che gli sta sulle balle, e che quindi merita che gli-vengano-cavati-gli-occhi-con-un-coltello. Diciamo che il concetto di carità cristiana, ama il prossimo tuo come te stesso, tutte quelle robe lì, erano un po’ più fluide all’epoca. Sul fronte vichingo, invece, la triste morte di Margrethe. Vitaccia la sua: prima schiava, poi moglie di un vichingo importante ma non abbastanza; poi la pazzia, le macchinazioni, le minacce ai figli di questo e quello, le profezie andate a male. Alla fine, una morte ingloriosa, notturna, perpretrata da Hvitserk su ordine di Ivar. Chissà se è entrata nel Valhalla… in compenso è entrata nei Serial Moments.

Vikings

5.The Big Bang Theory 12×10 – VHS Crossover
Ho particolarmente apprezzato il modo in cui gli autori hanno gestito l’annunciato crossover con Young Sheldon. Niente flashback nudi e crudi, né strani sogni, ma una semplice VHS su cui lo Sheldon bambino aveva registrato un messaggio per il sé futuro, poi sovrascritto dal padre con un video sportivo in cui, comunque, riesce ad aiutare lo Sheldon adulto ad uscire dalla tristezza per le delusioni lavorative. Semplice, carino, efficace.
(cito anche il fatto che nel corrispondente episodio di Young Sheldon, il 2×10, si scopre l’origine del mitico “bazinga”!)

The-Big-Bang-Theory-Sheldon

4.The Flash 5×08 – Gite temporali
Ok, non saranno gli Avengers e tutto, però il viaggio nostalgico a ritroso nel tempo, con piccole gite ai principali eventi delle passate stagioni, ha comunque fatto il suo dovere di “centesimo episodio che si faccia ricordare”. Due ciliegine sulla torta: la rivelazione che Nora sta lavorando (nel futuro) con il buon vecchio Eobard Thawne; e poi il prologo a Elseworlds, prossimo crossover dell’Arrowverse, che introdurrà anche Batwoman. Vedere John Wesley Shipp vestito da Flash anni Novanta è sempre una cosa che mi scalda il cuoricione.

Flash

3.L’amica Geniale 1×06 – Abusi
Molto disturbante, benché attesa da tutti i lettori del libro di Elena Ferrante, la scena della molestia subita da Elena da parte di Donato Sarratore. Il momento peggiore della sua vacanza a Ischia, il simbolo che l’oscurità del rione, in qualche modo, è in grado di seguirla anche all’esterno, dove dovrebbero trionfare il sole e il mare. La sequenza può suonare leggermente strana perché, palesemente, l’attrice Margherita Mazzucco non ha “partecipato” alla messa in scena della molestia, ma il dettaglio dei suoi occhi sbarrati e lucidi mentre Sarratore la bacia appassionatamente trasmettono alla perfezione lo smarrimento del personaggio e il suo essere in balia di eventi troppo grandi per essere pianamente compresi.

Amica-geniale

2.Sally4ever 1×07 – Ah cioè così proprio!
Francamente non so se ho mai visto un episodio seriale più esplicito di questo. Intanto bisogna dire che c’è una fantastica scena di disagio totale impreziosita dalla comparsata di Lena Headey, la Cersei di Game of Thrones, che interpreta se stessa durante le riprese di un film in cui Emma fa ennesimo sfoggio della sua totale pazzia egomaniaca. E io pensavo sarebbe stata questa la scena da inserire nei serial moments. Poi però Emma, per farsi perdonare dal regista incazzatissimo con lei, gli offre le sue grazie, lui accetta e chiede (scusate il francesismo) di poterle cagare in faccia e pisciare negli occhi. E raga, si vede. In una sequenza da cuscino sulla faccia tipo i peggio horror, Dan defeca effettivamente in faccia a Emma, vediamo il prodotto del suo ributtante operato, e ridiamo schifati mentre ci accorgiamo che la moglie e la figlia di Dan hanno appena visto tutto. Non so se tra voi ci sono appassionati di questa pratica, nulla da obiettare a ciò che fate nel vostro privato, ma se parliamo di normali serie tv una roba così esplicita non l’avevo ancora vista.

Sally4ever

1.The Good Place 3×09 – Janets
Altra puntata da ricordare di The Good Place, soprattutto grazie alla bravura di D’Arcy Carden: dopo essere stati inglobati da Janet per loro protezione, ognuno degli umani protagonisti mantiene la sua personalità, ma ottiene le fattezze della simpatica assistente virtual-robotica. Il risultato è che la Carden deve interpretare anche Eleanor, Chidi, Tahani e Jason, e lo fa be-nis-si-mo. Operazione facilitata dal fatto che il comportamento degli altri personaggi è spesso macchiettistico, ma l’effetto è comunque da applausi. A questa performance, poi, aggiungiamo anche la comparsata di Stephen Merchant, qui nei panni di un burocrate dell’aldilà, grazie al quale Michael scopre che da 521 anni a questa parte nessuno è mai andato nel Good Place, dove i nostri beniamini effettivamente arrivano negli ultimi secondi di puntata. Uff, quanta bella roba!

The-Good-Place



CORRELATI