6 Giugno 2019 4 commenti

LA’s Finest – La serie crime spin-off di Bad Boys di Marco Villa

Ritmo altissimo e budget notevole, ma LA’s Finest non riesce a uscire dal gruppone di serie con un cattivo a puntata

las-finest-1

Si chiama LA’s Finest, come dire che parla della parte migliore di Los Angeles. Dovendo traslare il titolo nel mondo delle serie, però, potremmo chiamarla LA’s Average, perché è una cosa talmente nella media che quasi non ci puoi credere.

La crème de la crème di cui parla il titolo sono due agenti della polizia di Los Angeles, interpretate da due nomoni come Gabrielle Union e Jessica Alba. La prima è Syd, un’ex agente della DEA che ne ha passate di ogni e ha le più classiche cicatrici interiori, ma che diventeranno esplicite nel corso delle puntate. Lei è la dura che non lascia spazio ad altro che al lavoro, mentre Nancy cerca di tenere in piedi anche la propria vita privata, trovandosi il tempo e lo spazio per un matrimonio e una figlia adolescente (non sua) da crescere. Diverse, ma ugualmente forti, le due poliziotte insieme si completano, mettendo a frutto la cazzimma di Syd e la determinazione più perfettina di Nancy, che ovviamente non è priva di ombre.



Niente di nuovo, ma tutto fatto bene, così come buoni sono il ritmo generale, le sequenze action, gli scambi tra le due e anche un certo uso di violenza sopra la media. Nel primo episodio muore un botto di gente, si spara con un bazooka e c’è gente che sventaglia mitra sul lungomare di Santa Monica, come a dire che c’è il budget, ma anche la volontà di fare qualcosa un filo più adrenalinico del tipico crime da generalista. Del resto, non è un caso che sia uno spin-off di Bad Boys II, dove per la prima volta è comparso il personaggio di Syd.

Volontà apprezzabile, ma che comunque non riesce a far uscire LA’s Finest da quella media in cui ormai da tempo ristagnano tutti i procedurali. Perché puoi avere dialoghi veloci e battute taglienti mentre il cattivone cerca di ammazzarti, ma se quel cattivone finisce fuori dai giochi al termine della puntata… beh, sempre lì si torna, nonostante gli ultimi 3 minuti provino a calarti in una trama orizzontale.

las-finest-2

Quello di LA’s Finest è un mondo costruito bene e la coppia di personaggi principali potrebbe tranquillamente reggere anche la durata di un film, ma non ha la forza per catturare l’attenzione lungo le 13 ore che compongono la prima stagione. Nonostante il budget e il ritmo.

Perché guardare LA’s Finest: perché ritmo e scene action sono notevoli

Perché mollare LA’s Finest: perché in fondo è LA’s Average

MiglioreNuoveSerie1

Argomenti Crime, LA's Finest, spinoff


CORRELATI