26 Luglio 2017 5 commenti

Game of Thrones 7×02 Stormborn – Il riassunto in versi di Diego Castelli

A grande richiesta…

01

Si inizia con Varys, spia dei tiranni.
Di fronte a Khaleesi il suo sguardo non trema,
Lealtà lui le offre, ma lei “Non mi inganni.
Tu guardi il tuo orto, non pigliarmi per scema.”

Melisandre la maga, con fare solenne
Segnala Jon Snow, del Nord Condottiero
Combatte da solo il gelo perenne,
Portatelo qui, che diventi scudiero.

Intanto a Kingslanding, coi lord suoi sodali,
La fredda regina racconta bugie:
“La bionda Khaleesi ha problemi mentali,
Spacchiamole il naso, e basta follie.”

02

Jaime, frattanto, stringe alleanze,
Ha bisogno di gente, di armi e soldati,
Ma il vecchio Tarly ha le sue titubanze,
“Son uomo d’onore, siamo mica sbandati.”

Ed ecco ser Jorah, la pelle un disastro,
Sam Tarly vicino, assai preoccupato,
Aiutarlo non riesce, e nemmeno il maestro,
Sei mesi e il cervello, sarà bello che andato.

Cersei in cantina, con i teschi dei draghi,
Temendo Khaleesi, da ovunque provenga,
Le mostran le frecce, “Tranquilla, si svaghi,
Tanto signora… non c’è drago che tenga!”

04

Di nuovo alla Roccia, si fan grandi piani,
Casate riunite alla guida del nano,
Si prepara la lotta ai nemici lontani,
Insieme si vince, che colpo di mano!

Olenna da sola, insieme a Khaleesi,
Dritta va al punto, non resta sul vago,
“Io sono più vecchia, e i furbi li ho irrisi,
Non sei una pecora, agisci da drago.”

05

Missandei con il Verme, che coppia ad effetto,
Si devon lasciare, con grande amarezza,
Lui è forte guerriero, ma adesso imperfetto,
Ché l’amore che prova, è la sua debolezza.

Lei allora si spoglia, gagliarda e tornita,
Ragazza da sogno, assai sensuale,
Ma lui è incapace, di usar la “matita”,
Lo scritto non riesce, passa solo all’orale.

06

Ancora con Sam, in soccorso di Jorah,
Si atteggia a chirurgo, vorrebbe operarlo.
Se il ragazzo sia bravo, il prode lo ignora,
Ma morto per morto, decide di farlo.

07

Arya al baretto, insieme a Frittella,
Pensa ad uccidere un altro marrano,
Ma l’amico le porta, la lieta novella,
Del Nord suo fratello, è infine sovrano.

Jon Snow nel frattempo aizza i vassalli,
La sua audacia finora, sempre premiata,
Io vado giù al Sud, a mangiare i taralli,
La bella Targaryen, ci serve alleata.

Sansa però, davanti al consesso,
Esprime dei dubbi, su questo e su quello,
Ma Jonny decide di andare lo stesso,
“Ecco a te cara, gestisci il castello”.

09

Anche Baelish a Jon, molte cose promette,
Ma lui dice no, di te non mi fido,
Le femmine Stark, le ami un po’ tutte,
Ma se tocchi la Sansa, sicuro ti uccido.

Arya è nel bosco, circondata dai lupi,
Ritrova Nymeria, amica di allora,
Certo le vengon, pensieri un po’ cupi,
Ma Nymeria comunque, non se la divora.

10

Fra Dorne e i Greyjoy nasce grande amicizia,
Pure di più, a voler ben guardare,
Ellaria è bisex, va con tizio e con tizia,
E Theon poverino, non riesce a guardare.

Arriva zio Euron, battaglia campale,
Ammazza i parenti, con spade e con mazze,
Non sente ragioni, è suo il gran finale,
Di Dorne non risparmia, nemmen le ragazze.

E qui che tristezza, l’onore sparisce,
Gli attributi, d’altronde, se li è visti tagliare,
La sorella guerriera, lo zio gli rapisce,
E Theon, l’infamone, può solo scappare.

12



CORRELATI