12 Gennaio 2018 4 commenti

Hard Sun – L’apocalisse è in arrivo ed è piena di confusione di Marco Villa

Nel mondo di Hard Sun, l’umanità scopre che entro 5 anni sarà estinta: il problema è che nella serie succedono altre mille cose un po’ a caso

hard-sun-serie-tv-3

Se “distopia” è stata una parola che nel 2017 abbiamo sentito pronunciare molto più spesso di “per me spaghetti con le vongole, grazie”, ci sarà un motivo. Quel motivo, probabilmente, è che dovremmo mangiare meglio, ma anche che non siamo tanto sicuri del nostro futuro e questa insicurezza viene letta da creativi vari com un inevitabile percorso che ci porterà verso un mondo radicalmente diverso da quello che conosciamo. Un mondo in cui cadiamo a pié pari dopo che è successo qualcosa che ha cambiato tutto per sempre. Non conta cosa sia quel “qualcosa”, conta che sia accaduto. Mondi post-apocalittici, insomma, dove i protagonisti devono fare i conti con un orizzonte degli eventi mutato. Di titoli di questo tipo ne conosciamo molti, mentre non si può dire lo stesso di titoli che affrontano sempre un mondo distrutto, ma lo fanno da un altro punto di vista, ovvero quello dell’avvicinamento alla crisi. Dal post-apocalittico, al pre-apocalittico, insomma. Come Hard Sun, serie tv inglese firmata dal creatore di Luther Neil Cross, in onda dal 6 gennaio su BBC One.

Hard Sun parte come una normale serie poliziesca, in cui la detective Elaine Renko (Agyness Deyn) viene lasciata in fin di vita dopo una violentissima aggressione casalinga. Procede su una linea simile, con il ritorno al lavoro della suddetta poliziotta al fianco dell’ambiguo detective Charlie Hicks (Jim Sturgess) e le indagini su quello che si presenta come un suicidio, ma in realtà è un omicidio. La vittima è un hacker che potrebbe aver scoperto qualcosa di molto molto grosso, al punto da scomodare i servizi segreti britannici, che ordinano ai poliziotti di lasciare perdere. E loro cosa fanno? Ovviamente dicono “sì sì ok”, ma poi con un picco d’orgoglio vanno avanti nelle indagini. E qui iniziano i problemi, perché entrambi entrano in possesso di un hard disk dell’hacker in cui si scopre che il segreto che i potenti volevano tenere nascosto è di quelli piuttosto pesi: la razza umana ha solo 5 anni, al termine dei quali sarà completamente estinta.

hard-sun-serie-tv-2

La scoperta è sconvolgente: manda in crisi i poliziotti, che diventano immediatamente dei bersagli perché rivelare la notizia al mondo sarebbe un disastro. Da un inizio crime, Hard Sun dopo mezzo pilot si sposta già verso un altro genere. E qui iniziano le criticità. L’originalità della storia e la diversità dell’approccio al tema sarebbero stati punti a favore sufficienti ad avere una serie forte e centrata, ma al termine del primo episodio si avverte la sensazione che temendo di non avere temi a sufficienza, si sia esagerato nella direzione opposta.

Direzione che porta dritta alle sottotrame personali dei due poliziotti: è normale che i protagonisti di una serie abbiano passato e biografia che vadano oltre la storia principale, ma in questo caso si è un po’ esagerato. Giusto per: stuprata da ragazzina, ha un figlio che ha cercato di ucciderla e bruciarla viva, ma non è tutto qui. In realtà sta conducendo un’indagine segreta sul collega, che forse ha ucciso l’ex partner perché si bombava la di lui moglie, con tanto di migliaia di foto attaccate alla parete di un controsoffitto di un albergo. Di nuovo: tutti elementi che da soli sarebbero sufficienti per una serie. Mettete insieme questi due mondi e avrete un sovraccarico di informazioni e fili narrativi che porta a un solo risultato: confusione e un pilot sopra le righe, accentuato pure da una recitazione non certo giocata sull’understatement. E dal teaser del secondo episodio sembrano aggiungersi mille altri mondi.

hard-sun-serie-tv-1

Hard Sun parte quindi da un pregiudizio favorevole perché ribalta l’approccio al tema post-apocalittico e distopico che la sta facendo da padrone in questi anni, ma annacqua questa intuizione con una commistione di storie e generi che finisce per segare le gambe al concept iniziale. Troppe cose e alla fine quella più interessante buttata lì quasi di passaggio: magari è solo un brutto pilot e poi la serie riuscirà a riprendersi, ma la partenza è davvero a handicap.

Perché guardare Hard Sun: perché presenta un mondo pre-apocalittico e non uno post-apocalittico

Perché mollare Hard Sun: perché non è una serie, ma almeno due serie e mezza insieme

Argomenti bbc, fantascienza, hard sun


CORRELATI