21 Settembre 2018 5 commenti

Gli Emmy 2018 in gif di Diego Castelli

Trasfigurare i premi seriali in lezioni di vita

Emmys-cover

Quando provi a dire a qualcuno che secondo te il finale di Lost non è che fosse così brutto, perché a ben pensarci…
Emmys-anchenno

Quando non hai mai vinto un Emmy per la tua serie ma in fondo te ne sbatti perché ai fan piacciono un botto sia lei che te.
Emmys-Russell



Quando hai fatto un toto-emmy con gli amici e hai beccato quasi tutti i vincitori.
Emmys-fonzie

Quando gioisci per la promozione di un collega, ma in fondo una macumba non si nega a nessuno.
Emmys-macumba

Quando hai il singhiozzo e sai che parlando farai versi ridicoli, quindi chiedi tempo.
Emmys-aspetta

Quando zia Lydia ti ha indottrinato così bene, che quasi sei contenta di passarci del tempo insieme.
Emmys-zia

Quando Netflix non si collega perché il wi-fi si è spento, ma dopo un minuto di panico immobile riparte.
Emmys-cry

Quando inizi a studiare il francese non c’è modo di pronunciare la R nel modo giusto.

Emmys-lingua

Quando l’unica cosa che ti sia mai riuscita di vincere è un torneo di ping pong in un villaggio turistico – partecipanti al torneo quattro, di cui uno alle elementari – ma per tua madre ogni scusa è buona per mostrare un po’ di orgoglio.
Emmys-Paulson

Quando sei il personaggio di un fantasy e, dopo una vita breve e grama, scorgi il solenne saluto della Morte che si avvicina.
Emmys-martin

Argomenti emmy awards, emmys


CORRELATI