16 Settembre 2019 5 commenti

Serial Moments 394 – Dal 8 al 14 settembre 2019 di Diego Castelli

Scrittori uccisi, mogli uccise, umanità uccisa

ATTENZIONE! SPOILER ACCUMULATI DI ON BECOMING A GOD IN CENTRAL FLORIDA, SUCCESSION, MR. MERCEDES, PEAKY BLINDERS, PREACHER, BH90210

6.On Becoming a God in Central Florida 1×04 – Momenti hot
Twist piccantone in cui Krystal, ormai lanciatissima nella sua feroce crociata contro/dentro la truffa di FAM, arriva a trasformare l’agitatissimo Cody in una specie di burattino personale da cui, alla fine, se la fa anche leccare come forma di suprema dominazione. Bisogna comunque dire che Théodore Pellerin, interprete di Cody, è veramente bravissimo, uno di quegli attori che non pensi possano essere normali nella vita reale, visto quando sono credibili in certi ruoli da pazzi paranoici.

5.Succession 2×05 – Shiv, per cortesia, un momento!
Come di consueto, Succession dà il suo meglio nelle scene corali in cui il disagio può salire oltre i livelli di guardia. In questo caso, durante la cena con i Pierce, in cui ogni parola e gesto va calibrato al millimetro per facilitare l’acquisto della loro compagnia da parte di Logan, Shiv sbotta e dichiara senza più filtri che è lei l’erede dell’impero Roy. Parole che ovviamente, in quel contesto, non piacciono al padre (che peraltro su sto punto non ce la conta giusta da mai), e che quindi finiscono col suonare come unghie sulla lavagna.



4.Mr. Mercedes 3×01 – Echi
Io non ho letto la trilogia cartacea di Mr. Mercedes (no spoiler, grazie), ma posso immaginare che l’inizio di questa stagione si trovasse anche nel romanzo: l’uccisione quasi accidentale di un famoso scrittore un po’ burbero e ormai avanti con l’età non può che far pensare allo stesso Stephen King, e il fatto che poi Bill sia devastato perché adorava il suddetto scrittore, rivelando addirittura che si trova in Ohio solo per merito suo, suona proprio come un “mi hanno ammazzato il papà cartaceo e ora sono solo”. Niente di esplicito o pacchiano, ma una specie di stratificazione di echi che danno alla premiere della terza stagione di Mr. Mercedes un sapore tutto particolare, quasi familiare.

3.Peaky Blinders 5×04 – Vendette
Polly uccide Linda che era venuta a uccidere Arthur. Questo il sunto di una tipica serata tranquilla in casa dei Peaky Blinders, a cui bisogna aggiungere le finezze di un’atmosfera carichissima fra proposte di matrimonio (di Gold a Polly), di acordi commerciali e politici con gente pericolosa, di spettacoli di danza classica organizzati nel giardino di casa perché c’è chi può e chi non può e gli Shelby, modestamente, possono. Non c’è mai un momento di tranquillità. Per fortuna, direi.

2.Preacher 4×07 – Fase tre
Momenti di improvvisa chiarezza nel grande gioco divino di Preacher. Con un flashback chiarificatore vediamo i primi giorni di fuga di Dio (la cui sparizione è alla base della serie), nonché il momento in cui scelse il vestito da cane con lui l’avevamo visto nella prima stagione. Soprattutto, viene fatto cenno a quello che potrebbe essere l’effettivo piano del Creatore: la creazione fase tre, ossia la cancellazione degli umani e la loro sostituzione con una specie migliore. Aiuto!

1.BH90210 1×06 – Saluti nostalgici
Non sappiamo anche se BH90210 avrà una seconda stagione (gli ascolti sono stati buoni all’inizio per poi calare in fretta), ma sappiamo che sta botta di nostalgia c’è piaciuta un sacco. Ne scriveremo ancora nei prossimi giorni, intanto parliamo del finale e ricordiamo le gag su The OC (il cui reboot con Micha Barton di nuovo in pista minaccia l’esistenza di BH90210), il twist con il figlio di Brian che diventa prodotto dei lombi di Jason, la coincidenza per cui Anna si scopre essere la figlia di Denise Richards, che a suo tempo fece la comparsa in Beverly Hills e ora si porta a letto Ian, senza che lui sappia della parentela fra le due. Si chiude con l’annuncio del pick up del pilot, corredato però dalla notizia che la serie dovrà rinunciare a uno dei suoi protagonisti per questioni di budget. Non so, volete non rinnovarcela dopo un cliffhanger così? Cioè sarebbe un po’ da stronzi…



CORRELATI