18 Novembre 2019 10 commenti

Serial Moments 403 – Dal 10 al 16 novembre 2019 di Diego Castelli

Mondi paralleli, sensi di colpa e piccole creature

ATTENZIONE! SPOILER DA UNA GALASSIA LONTANA LONTANA DI THE WALKING DEAD, SHAMELESS, SILICON VALLEY, HIS DARK MATERIALS, FAMILY GUY, MR. ROBOT, RICK AND MORTY, WATCHMEN, THE MANDALORIAN

13.The Walking Dead 10×06 – Strane coppie
A tenere banco è ancora Negan, che nonostante la baldanza e la parlantina riesce a entrare nelle grazie di Alpha, che invece professa obbedienza e silenzio. L’alleanza fra i due è davvero surreale, non si potrebbero immaginare due leader più diversi, allo stesso tempo suona come un sodalizio capace di spazzare via qualunque “buono” di qualunque serie. Questo, naturalmente, ammesso e non concesso che Negan voglia effettivamente esserle alleato, perché è altrettanto probabile che l’abbia infiltrata per sconfiggerla dall’interno, per tornaconto suo o di Daryl e compagni.

12.Shameless 10×01 – Figli e soldi
È tornata Shameless, e come al solito non si può che gioirne, nonostante la perdita di un pezzo importante come Fiona. I potenziali serial moments sarebbero tanti, come da tradizione, ma ne segnaliamo due: la paternità di Lip, con annessa suspense circa il destino di Tami; e poi un dettaglio che è davvero “senza vergogna”, cioè la scoperta che Debbie, dopo essere diventata la depositaria della fiducia di Fiona (che le ha lasciato un bel gruzzolo), l’ha tradita in modo abbastanza pacchiano comprandosi montagne di vestiti fighi. Debbie Debbie, non si fa così, hai pure sostituito Fiona nella sigla, e su dai…



11.Silicon Valley 6×03 – Acquisizioni
Dopo sei stagioni di battaglie pressoché quotidiane all’insegna dell’idiozia e del disagio, Richard e i suoi si trovano nella posizione di poter acquistare Hooli, la compagnia dell’odiato Gavin Belson. Non dico che la serie poteva finire qui, ma son quelle chiusure del cerchio che fanno piacere.

10.His Dark Materials 1×02 – Animali che si picchiano
Se dovevo trovare un difetto al pilot di His Dark Materials, è che mi sembrava leggermente freddo. Sensazione invece non provata col secondo episodio, che mescola un po’ le carte del libro (drammatizzando in modalità diverse alcune rivelazioni e anticipando informazioni che nel romanzo arrivano dopo), ma soprattutto spara un paio di scene più forti: una di queste è la battaglia fra lo scimmiotto della signora Coulter e Pantalaimon, il daemon di Lyra. Vedere il piccolo animaletto soffrire, e Lyra con lui, stringe un po’ il cuore, e trasmette bene la simbiosi fra umano e daemon. A non piacermi, invece, la facilità con cui vediamo quel tizio del magisterium saltare da una dimensione all’altra. Un’anticipazione che ho trovato francamente folle, e che toglie tanta, troppa magia al concetto del multiverso, che andava trattato con più cautela.

9.The Good Place 4×08 – Janet Revolution
Dopo tanto penare il piano di Michael ha successo, e la giudice decide che in virtù di quel successo cancellerà dall’universo la Terra e tutti gli umani mai esistiti su di essa. Ma come?!?! Si arriva a un secondo dalla distruzione di tutto, quando però le molte Janet che abitano l’aldilà si ribellano e nascondono alla giudice il dispositivo per la distruzione dei terrestri. Non ci vorrà molto prima che lo trovi, e l’unico modo per rivolvere la situazione è trovare un nuovo sistema di valutazione morale degli umani, che convinca la giudice che in fondo l’estinzione dell’umanità non è necessaria. E a chi affidare un compito del genere se non al campione universale dell’etica, cioè Chidi?
Ogni volta che pensi che The Good Place sia finita, riparte con più slancio.

8.Grey’s Anatomy 16×08 – Reunion di comparse
Uff, devo scrivere un serial moment su Meredith Grey, sbatta…
Però non posso nemmeno evitare di segnalare l’episodio in cui la nostra immortale sfracella-maroni riesce a salvare la sua licenza medica, anche e soprattutto grazie all’aiuto di un sacco di vecchie comparse che, rispuntando dagli oscuri meandri delle passate stagioni, si riuniscono per testimoniare in suo favore. La morte del medico che ha lasciato morire Derek, poi, è una discreta ciliegina sulla torta, su cui i personaggi praticamente ridono di gusto. Muore la gente, allegria!

7.Castle Rock 2×06 – Questioni di famiglia
Rita progetta di uccidere Annie, che però viene salvata all’ultimo momento dalla sorella-figlia, che inavvertitamente fa cadere la pistola a Rita, causandone il ferimento forse mortale e l’ovvio sacrificio di Annie, che subito dice ai poliziotti sopraggiunti che a sparare è stata lei. Aggiungete una spruzzata di faccette tenerone ma anche un po’ psicotiche di Lizzy Caplan, e avete costruito un pomeriggio di simpatia e serenità in quel di Castle Rock.

6.Family Guy 18×06 – Citazionismo spinto
Impossibile non citare la puntata tutta all’insegna degli anni Novanta, che inizia con una lunga e gustosa parodia di Friends, e prosegue con citazioni da mille mila altri cult di quegli anni, da Il Principe Cerca Moglie (che vabbè, è del 1988) a Beavis & Butthead. Vedere Peter e soci seduti sulle mitiche poltrone reclinabili di Joey e Chandler mi ha fatto venire gli occhi a cuore.

5.Mr Robot 4×06 – Sensi di colpa
Bella prova d’attore di Rami Malek, quando il suo Elliot deve ricattare la povera ragazza che aveva sedotto nello scorso episodio, al fine di aiutarlo ad avere l’accesso agli affari della Deus. Il senso di colpa del protagonista, la sua reticenza a fare del male pur in nome di un bene superiore, è pienamente palpabile anche in assenza di una esplicitazione verbale del concetto, e dà alla scena una tensione molto precisa e molto efficace.

4.Mr. Mercedes 3×10 – Fuoco
Ancora non sappiamo se ci sarà una quarta stagione di Mr. Mercedes (benché il fatto che si ispiri a tre romanzi lascia pensare che sia più no che sì), intanto però ci siamo goduti il finale della terza, in cui Bill e compagni sembrano trovare finalmente un po’ di pace, dopo la fine della vicenda di Lou e di quella relativa all’omicidio di John Rothstein. In particolare, a colpire è la morte di Morris, che fallisce nel suo tentativo di appropriarsi dei manoscritti inediti dello scrittore da lui stesso assassinato, e se li ritrova fra le mani ormai in fiamme. Ma l’ossessione per quelle pagine è così forte, che Morris muore nel fuoco che quasi non gli causa dolore, tanto è il suo desiderio di leggere le ultime avventure di Jommy Gold, perfino in punto di morte.

3.Rick and Morty 4×01 – Futuri possibili
Altro ritorno attesissimo era quello di Rick and Morty, la cui quarta stagione esordisce con una puntata ambientata (as usual) su mondi paralleli diversi e tutta guidata da un Morty che cerca di coronare il sogno d’amore con una compagna usando un cristallo che predice la morte del suo possessore e che quindi può essere usato come “guida” verso la dipartita desiderata. Episodio come al solito ricchissimo di inventiva e creatività, ma al cui fondo si ragiona davvero sulla saggezza di vivere nel presente, senza basare ogni scelta e ogni emozione su un futuro che, comunque, resta inconoscibile e pazzerello anche per i più previdenti.
Bello anche, nel finale, quel momento di entusiasmo fra i due protagonisti, che esultano per la possibilità di vivere tante altre avventure dagli esiti imprevedibili (cosa che vale sia come conclusione logica della trama dell’episodio, ma anche come festeggiamento per il mega rinnovo ricevuto dalla serie, che andrà avanti per altri 69 episodi oltre questo).

2.Watchmen 1×04 – L’imbarazzo della scelta
Almeno tre momenti da segnalare:
-Prima di tutto la misteriosa Lady Trieu, trilionaria e visionaria, che compra la casa di due tizi offrendo loro un bambino fatto e finito, figlio biologico dei due, in una mossa tanto sorprendente quanto inquietante.
-Poi il racconto della giovinezza di Laurie Blake, che non è altro che un riassunto di cose lette nei fumetti, ma che nella Watchmen di HBO continua a fare uno strano effetto, come se ancora non riuscissimo a considerare “per davvero” questa serie come un seguito degli avvenimenti disegnati, e rabbrividissimo di piacere ogni volta che viene creata una connessione così esplicita fra due mondi vicini narrativamente ma lontani anagraficamente e visivamente.
-Infine la meravigliosa follia di Adrian Veidt, che usa i suoi servitori-cloni come carne da cannone (anzi, da catapulta) per comprendere meglio le caratteristiche dell’invisibile prigione in cui è rinchiuso. Quando all’inizio lo vediamo scartare neonati non buoni, gettandoli nell’acqua, ci si sono alzati i peli sulla nuca.

1.The Mandalorian 1×01-02 – Mini-Yoda
Inutile girarci intorno: il bel pilot di The Mandalorian è palesemente la novità più importante della settimana, da molti punti i vista diversi. Non stiamo a riparlarne ancora nel dettaglio, visto che l’abbiamo già fatto, ma sottolineiamo nuovamente che quella bella faccina verde a fine episodio è la promessa più dolce e gustosa che Jon Favreau potesse farci: sì, ci sarà da divertirsi!
(E nel secondo episodio, dove lo Yodino usa pure la Forza, ci si diverte eccome!)



CORRELATI