9 Gennaio 2019 6 commenti

Titans season finale – Promesse mantenute! di Diego Castelli

Il debutto di DC Universe di conferma ottimo: Titans è una gran bella serie

Titans-season-finale (3)

SPOILER SU TUTTA LA PRIMA STAGIONE

Lo dico senza mezzi termini: la prima stagione di Titans (disponibile dall’11 gennaio su netflix) è stata ottima, e di slancio mi verrebbe quasi da dire che è la migliore serie supereroistica su piazza. Poi penso al fatto che ci sono in giro i Daredevil (se torna), i Punisher, i Legion, e quindi occorre un po’ di cautela. Ma il semplice fatto che mi abbia fatto venire il dubbio, credo significhi qualcosa.
Soprattutto, Titans si fa portatrice di una promessa: essendo il primo prodotto originale della piattaforma DC Universe, rappresenta un esordio maestoso che non fa altro che aumentare l’hype per i prossimi progetti, che includono Doom Patrol, Stargirl e Swamp Thing.



Ma stiamo sul pezzo. Perché dobbiamo essere così contenti di Titans? Beh, in parte ce lo siamo detto in occasione del pilot: senza essere rivoluzionaria, Titans sfruttava un’atmosfera cupa, pienamente adulta, e la infarciva di combattimenti ben fatti e un livello di violenza superiore alla media. Può sembrare poco, perfino banale come stratagemma, ma a conti fatti funziona perché, un po’ come successo con Daredevil, costruisce un sottobosco oscuro e malato da contrapporre al mondo tendenzialmente più colorato e compagnone dei supereroi da grande schermo (anche se il collegamento con i film DC non è ufficiale o esplicito).
Non c’era la volontà di presentare qualcosa di completamente nuovo, alla Legion, ma allo stesso tempo si cercava (con successo) di fare un passo in più rispetto per esempio alle serie di CW, in cui lo stesso Greg Berlanti si piega a diverse esigenze del canale, scrivendo storie e dinamiche in cui gli echi del teen drama e del soappone romantico-familiare diventano più netti, dove personaggi teoricamente cazzuti si lasciano andare a girandole depressive o coccolone che alla lunga possono stancare. Target diversi, posizionamenti diversi, niente di male, ma per il nostro gusto un approccio come quello di Titans suona come una boccata d’ossigeno, anzi no di smog, nero e pesante, ma sentito.

Titans-season-finale (4)

A innalzare l’asticella e a far scattare il votone, però, c’è soprattutto il finale di stagione. Dopo il pilot, la serie ha continuato a viaggiare nel suo stile, carismatico ed efficace, ma ormai stabilito. Con il finale, invece, un’accelerata improvvisa. E se è vero che l’uso di Batman (eroe moooolto sfuggente a livello seriale) è una mossa dal successo assicurato, del tipo “ti piace vincere facile”, allo stesso tempo non è indifferente il modo in cui l’Uomo Pipistrello è stato utilizzato.
Titans era e resta una serie su Robin, e su come il rapporto ormai finito con Batman abbia segnato per sempre il povero Dick. Una specie di marchio nero che l’ex ragazzo prodigio si porta dietro, a simbolo di quella lotta interiore fra luce e oscurità che da sempre caratterizza la mitologia di Bruce Wayne.

Titans-season-finale (2)
Il season finale è in larga parte un sogno a occhi aperti di Dick, un’allucinazione su un futuro possibile, molto roseo e per questo improbabile. E tutto sommato lo si sa da subito, senza bisogno di aspettare la “rivelazione” alla fine. Ma questo non toglie alcuna forza al racconto. Dick è costretto a inseguire un Batman che ha improvvisamente abbandonato l’unico comandamento fino ad allora seguito (non uccidere), e la sua caccia diventa un viaggio interiore necessario, lo sapremo alla fine, a spalancare una porta oscura capace di ospitare l’essenza del padre di Rachel.

Il percorso è molto efficace: Robin insegue Batman perché l’Uomo Pipistrello ha decido di uccidere i suoi nemici storici, Joker compreso. E se in vita nostra, come a tutti, ci è capitato di pensare che effettivamente quella di uccidere i cattivi potrebbe essere una buona soluzione, giusto per evitare che continuino ad evadere e ammazzare altra gente innocente, vedere Batman in azione ci fa capire che qualcosa non va: la furia omicida dell’Uomo Pipistrello, ormai slegata da qualunque laccio morale, fa sì che l’eroe finisca con l’uccidere non solo i suoi nemici, ma anche tutti coloro che provano a mettersi fra lui e la sua vendetta. Batman assassino è anche un Batman pazzoide, che diventa pericoloso tanto quanto i freak che vuole eliminare. Nell’inseguirlo, Dick è costretto a vedere sgretolarsi le poche certezze che gli erano rimaste sull’ex mentore, sostituite da una rabbia sempre meno arginabile. Il risultato, forse scontato ma non per questo meno potente, è un Robin che arriva a uccidere Batman, per di più a sangue freddo, quando ormai era sconfitto. Il decadimento morale dell’Uomo Pipistrello ha scatenato la reazione indignata del suo vecchio aiutante che però, nel tentativo di punirlo per il suo tradimento, finisce col tradire anche se stesso.

Titans-season-finale (1)
In un solo episodio c’è un percorso completo, che ci lascia con un eroe ormai sconfitto e interamente da ricostruire, compito demandato alle prossime stagioni. Soprattutto, ci lascia un racconto potente sulle lusinghe del lato oscuro, raramente così vivo e materico.
A questo ragionamento puramente narrativo e valoriale, bisogna poi aggiungere l’ottimo trattamento visivo della figura di Batman. Non lo vediamo mai in volto, e forse è meglio così: sono sempre ombre, armature, mantelli, orecchie puntute, profili nascosti nel buio e nella nebbia. Non vorrei dire una sciocchezza, ma secondo me Batman in una serie tv non compariva veramente dai tempi di Adam West (smentitemi se sbaglio eh) e vederlo così, in una forma così vicina all’idea più cupa e pericolosa che si possa avere di lui, è stato un successone: Batman è l’eroe senza poteri, ma in grado di mettere in scacco tutti gli altri, imbattibile ad armi pari, ed eliminabile solo grazie all’ordine (dato da Robin, il suo ex allievo) di distruggere proprio-tutto.
Una splendida rappresentazione di (un) Batman, per raccontare il culmine del percorso di (un) Robin, che fortunatamente non è ancora finito.
Tanta roba, che ne promette altrettanta per il futuro. Bene così.

Titans-season-finale (5)

Argomenti batman, dc universe, Titans


CORRELATI