31 Maggio 2021

Serial Moments 478 – Dal 23 al 29 maggio 2021 di Diego Castelli

Assassini inaspettati, divorzi inaspettati, litigi inaspettati

ATTENZIONE! SPOILER NOSTALGICI DI MARE OF EASTTOWN, THIS IS US, THE HANDMAID’S TALE, FRIENDS (CHE SOLO A SCRIVERLO MI VIENE IL FRICCICORE)

5.Mare of Easttown 1×06 – Neanche lui?
Per sei puntate, Mare of Easttown è stata (oltre che una spettacolare prova attoriale di Kate Winslet) un giallo in cui a ogni finale di episodio pensavamo di avere in tasca l’identità dell’assassino, salvo poi dover cambiare idea la settimana successiva. A quanto pare anche con il penultimo e ultimo episodio le cose andranno nello stesso modo: certo, Billy sembrerebbe proprio il colpevole, ha addirittura confessato, ma sappiamo pure quanto sarebbe un assassino “scontato”, per quello che abbiamo visto finora, In più, girano foto che ancora non abbiamo visto, ma che quando incontrano lo sguardo dei personaggi fanno spuntare espressioni da “mannaggia i pescetti”.

4.Hacks 1×05 – Buttati, è morbido!
Ancora due ottimi episodi di Hacks, che prima allontanano Ava da Deborah, e poi l’avvicinano come mai prima, in questo continuo modellare l’amicizia fra le due che è ovviamente il cuore di tutta la serie. Al termine del quinto episodio, poi, una sorpresa di quelle da rimanerci secchi: Ava incontra un tizio al casinò, c’è chimica, lui è su di giri, si drogano, finiscono a letto insieme, e nell’entusiasmo (e nel fattume) del momento Ava invia a Deborah un messaggio in segreteria con cui si licenzia. Sembra quasi l’inizio di una nuova vita, se non fosse che Ava, tornando in albergo dopo essere andata da Starbucks (o qualcosa del genere) scopre che il tizio si è buttato giù dalla finestra, perché in realtà non era un riccone in libera uscita, ma uno che stava sparando gli ultimi colpi della sua vita prima di suicidarsi. Diciamo che son cose che ti impongono di rimettere le cose in prospettiva, mettiamola così.



3.This Is Us 5×16 – Ma… ma… come???
Finale di stagione con cliffangherone clamoroso, l’ultimo prima di una stagione conclusiva che chiuderà definitivamente la storia della famiglia Pearson. Dopo un episodio tutto sommato prevedibile, in cui il matrimonio fra Kevin e Madison non arriva a compimento perché lui, di fatto, non è innamorato di lei, si passa a un altro matrimonio, in un futuro abbastanza vicino, in cui la sposa è Kate. E lì per lì ci sembra strano, qualcosa non torna, ma subito pensiamo a un qualche tipo di “rinnovo dei voti”, quelle cose lì, che possa cementare ulteriormente il pur difficile rapporto con Toby. E invece no, perché scopriamo che lo sposo è Phillip, il capo di Kate che proprio in questo episodio avevamo visto rifiutare le dimissioni di lei, dopo aver ammesso che il suo arrivo alla scuola aveva portato solo gioia ai ragazzi.
Che bomba, e adesso chi ce la fa ad aspettare?

2.The Handmaid’s Tale 4×07 – Fraction!
Se avevamo paura che l’interesse per The Handmaid’s Tale potesse scemare una volta che June fosse fuggita da Gilead, beh non è così, almeno per il momento. Il racconto della sua vita in Canada, sotto la pressione di quella che è evidentemente una sindrome da stress post-traumatico, trova il suo apice nel confronto con Serena, che June decide di incontrare giusto per vomitarle addosso un po’ di odio. La scena è poderosa, come dinamica fra i due personaggi siamo un po’ dalle parti del “I am the One who knocks” di Breaking Bad, e quel “fraction” pronunciato da June potrebbe essere un suono che ci ricorderemo a lungo.
Ma è bello vedere anche le conseguenze di quella scena: prima nell’amplesso con Luke in cui June domina il marito, in una specie di riflesso e rivincita dopo anni di sottomissione agli uomini; poi in una descrizione di Serena, sempre fatta da June, in cui la stessa protagonista potrebbe dolorosamente riconoscersi, e in cui soprattutto la riconosciamo noi: un grumo di rabbia sopra uno strato di miseria è l’immagine che June ha di Serena, ma lei dimostra di non essere tanto diversa, a riprova del fatto che il regime di Gilead distrugge le persone (le donne) nel profondo, cancellando in loro ogni possibilità di equilibrio, serenità, vera empatia.

1.Frends: The Reunion – Che ve lo dico a fare…
Non me ne frega niente se non è un vero episodio di una serie tv.
Friends sta al primo posto.
Friends sarà sempre al primo posto.
Leggetevi la recensione per altre considerazioni.



CORRELATI