6 Ottobre 2014 6 commenti

Serial Moments 150 – Dal 28 settembre al 4 ottobre 2014 di Diego Castelli

Killer inattesi, zombie fattoni e un Bill Masters sempre idiota

:
:

ATTENZIONE! SPOILER ANNUNCIATI DI Z NATION, THE VAMPIRE DIARIES, SONS OF ANARCHY, MASTERS OF SEX E HELL ON WHEELS!!!
:
:

 



5. Z Nation 1×04 – Zombie fattone
Dopo la mezza sorpresa di settimana scorsa bisogna di nuovo premiare Z Nation, che sta riuscendo dove il pilot aveva sostanzialmente fallito: farci divertire con la sovversione dei classici meccanismi da zombie-movie (anzi, per essere precisi, con la presa in giro della pesantezza zombiesca alla Walking Dead). Stavolta c’è una povera famigliola che si rivela essere violenta e spietata, ma soprattutto c’è uno zombie strafatto, che per un attimo sembra dimenticarsi la propria fame di carne a causa dei fumi dell’erba. Ridicolo, certo, assurdo, sicuramente, ma pienamente in linea con l’approccio della serie. Z Nation deve essere questa roba qui, e sarei ben felice se alla fine smentisse pienamente la mia recensione iniziale.
Z Nation zombie fattone

4. The Vampire Diaries 6×01 – Tanto lo sapevamo

Torna The Vampire Diaries, e ovviamente tutte le cose che sembravano definitive l’anno scorso non lo sono più (detto che nessuno ha mai creduto veramente all’uscita di scena di Damon). Torna addirittura Alaric, dimostrando una volta di più che The Vampire Diaries è un po’ il sogno di ogni attore: anche quando ti ammazzano puoi sempre tenere le dita incrociate per un ritorno, e di solito le speranze sono più che fondate. Noi però rimaniamo qui, fedeli ben oltre l’assurdo, e ci divertiamo a vedere l’ennesima ricomparsa dei due deceduti di turno. Credo però sia necessario introdurre gente nuova: quelli che conosciamo sono già tutti morti e risorti, e rimorti e ri-risorti, bisogna cambiare un po’.
Vampire Diaries - Damon e Bonnie vivi

3. Sons of Anarchy 7×04 – Di tutto un po’

Dopo una buona premiere, nei due episodi successivi SoA si era un po’ seduta, vivacchiando sugli intrighi criminal-politici senza troppi guizzi. Il quarto episodio però s’è portato in pari: poliziotti ammazzati, bombe a mano in gelateria, attacchi a Diosa con la morte inaspettata della bella Colette. Insomma, tanta carne al fuoco, e la promessa di un bel macello nelle prossime puntate. Però scusate, capisco che ci siano in ballo tanti temi magari più importanti, ma il serial moment vero della puntata è questo qui:
Sons of Anarchy - Tig e Venus

2. Masters of Sex 2×12 – Il tradimento di Bill
Magari parleremo meglio nei prossimi giorni del finale di Masters. Qui intanto sottolineiamo come il buon Bill non riesca mai a farne una giusta. All’inizio della puntata, con molto impegno, riesce a farselo rizzare di nuovo (perdonate il francesismo), ma non sia mai che si riesca a gioire per più di 20-25 minuti: il documentario per la CBS crolla miseramente sotto i colpi di un inaspettato rivale, e alla fine si scopre che è stato proprio Bill ad autosabotarsi, perché non voleva che i suoi studi rigorosi venissero annacquati solo in nome del successo televisivo. Tutto molto nobile, si potrebbe dire, se non fosse che questa mossa, di cui ovviamente Virginia era stata lasciata all’oscuro, le sta per costare i figli. Ma io dico Bill, che diamine, hai sta donna che fa tutto per te – e quando dico tutto intendo proprio tutto – e continui a trattarla come l’ultima pezza da piedi. Sai che ti dico? Che l’impotenza un po’ te la meriti.
Masters of Sex - Bill idiota

1. Hell on Wheels 4×10 – Preta badass
(Piccolo) season finale per Hell on Wheels (la serie dovrebbe tornare l’8 novembre con 3 episodi aggiuntivi), e non è mancato il guizzo di spessore. Come di consueto, la serie di AMC si diverte a giocare con gli stereotipi del western, carezzandoli senza mai adagiarvisi completamente. In questo caso, la sete di vendetta di Cullen viene raccontata con la classica messa in scena del duello: Sidney-il-bastardo gli si avvicina su una strada vuota e polverosa, e tutto (nella regia, nel montaggio, nella recitazione dei protagonisti) sembra dirigersi verso il più classico dei confronti uno contro uno, coi due pistoleri pronti a sfidarsi sotto gli occhi dell’intera città. E invece… invece a premere il grilletto è Ruth, che dopo tanti anni passati a predicare la pace e la non violenza non riesce a ingoiare l’ennesimo, amarissimo rospo, perché lei a Ezra gli voleva proprio bene. E io dico figata!
Hell on Wheels - Ruth rules

Fuori concorso perché ne abbiamo già parlato
Family Guy 13×01 – Il crossover

Ne abbiamo già parlato a lungo, non serve ripetersi. Ma chi arriverà a questa specifica puntata dei Serial Moments che ne so, nel 2018, è giusto che sappia che questa era la settimana del crossover SimpsonsFamily Guy.



CORRELATI