7 Ottobre 2016 13 commenti

Serial Surfing 4.0: le ricerche più buffe con cui arrivate su Serial Minds di Diego Castelli

Di certo la fantasia non vi manca

Nei primi di anni di Serial Minds l’avevamo fatto più volte, poi ci siamo un po’ persi via. Parliamo del divertentissimo (soprattutto per noi) controllo sulle parole chiave cercate dagli utenti su Google e che poi, per giri spesso imprevedibili, li hanno condotti qui da noi.
Certo, col passare degli anni siamo diventati un po’ più conosciuti, e quindi è più facile che gli utenti approdino su Serial Minds attraverso ricerce generiche e banali come “serie tv”, “telefilm”, o “Game of Thrones”. Ma a spulciare i dati segreti del sito c’è ancora molto con cui divertirsi e, soprattutto, con cui farsi domande sull’umanità!

Eccone una selezione.
Se invece volete le vecchie puntate le trovate qui, qui e qui.

 



Pupilla indomita
Solo uno dei molti modi con cui diversi utenti sono finiti sulla recensione di Zoo scritta dal Villa. Recensione che gli ha fatto guadagnare un sacco di insulti. Però ragazzi, su Vikings vi vengo anche dietro, ma Zoo è proprio inguardabile, dai…

Serialminfs
Lo stupore deriva dal fatto che ben cinque persone sono arrivate sul nostro sito digitando la F al posto della D. Nel nostro nome c’è evidentemente una difficoltà che non avevamo contemplato.

Serie telefilm di donna che esce da una valigia a new york
Questa sì che è una bella ricerca, e la risposta è “Blindspot”. Prossima domanda, grazie.
Blindspot

Dawson piange
Questa non sappiamo se sia una domanda, una constatazione generale, o la ricerca di una famosa immagine. Però sì, in generale Dawson piange, e ne ha anche i motivi, povera bestia!

Flash forward 2
Cristo speriamo di no!

Carrillo narcos realmente esistito
Domanda interessante, a cui bisogna rispondere di no. Il colonnello Carrillo non è un personaggio realmente esistito. Alcuni critici, durante la prima stagione di Narcos, ipotizzarono che Carrillo fosse in realtà Hugo Martinez, che però poi è arrivato nella seconda stagione.

Come togliere risate sitcom
Pensate alla frustrazione che doveva provare questo ragazzo/a, di fronte alla bruttura delle risate registrate tipiche del doppiaggio italiano. Mi spiace amico mio, non c’è modo di togliere le risate con un tasto del telecomando: l’unica soluzione è guardare le sitcom in lingua originale, dove le risate sono più genuine e stancano meno. Anche perché una sitcom a cui togli le risate di botto, in realtà, fa abbastanza impressione, come già avemmo modo di approfondire in questo articolo.

Come finisce sons of anarchy
Te lo dico subito: con le nostre fottute lacrime.

Il petalo cremisi e il bianco film
Non ho davvero idea di come si possa finire su Serial Minds con questa ricerca.

La stagione più bella di Breaking Bad
Cazzo stanotte non ci dormo sopra questa domanda.

Lo stupro di Sansa
Immaginiamo che questa ricerca sia stata conseguente al polverone suscitato dalla violenza subita da Sansa Stark da parte di Ramsay Bolton, l’anno scorso. E speriamo che l’utente misterioso abbia tratto gioia e giovamento dalla susseguente vendetta della giovane Stark!

Stranger things fa paura
Una ricerca tenerissima da parte di qualcuno che evidentemente non regge contenuti troppo forti. Rassicuriamo tutti sul fatto che Stranger Things un po’ di inquietudine la trasmette, ma poi c’è Gaten Matarazzo che fa tornare la gioia.

Under the dome spiegazione
La spiegazione è: ogni libro di Stephen King merita una trasposizione audiovisiva. Che però può pure venire una merda.

“si deve dormire otto ore per notte” e sì e le serie tv chi le guarda?
Bravo, hai centrato perfettamente il nocciolo problematico delle nostre vite.

a cazzo di cane
Il fatto che si possa arrivare su Serial Minds con questa ricerca ci onora profondamente. È uno stile di vita, che ve lo dico a fare…
renè

Acquario serie tv tettona
Qui sono un po’ in imbarazzo… Se si parla di Aquarius – che tra l’altro è stata recentemente cancellata – si possono citare effettivamente molte belle figliuole, ma tettone così evidenti non me ne ricordo.

Adoro Debra Morgan
E quando hai scritto questa cosa su Google cosa ti aspettavi? Che lei lo leggesse e ricambiasse? Cioè mi sfugge il senso della ricerca.

Anziani inglesi gay
Speriamo fosse una ricerca per il titolo di Vicious, di cui l’utente non ricordava il nome, piuttosto che una ricerca per del porno molto molto specifico.

Armi usate nel telefilm Chase
Boh, pistole? Mitra?

Benedict Cumberbatch Pene
Le cose sono due: o l’utente voleva capire se l’interprete di Sherlock ha avuto delusioni d’amore in passato, oppure cercava foto di nudo. Mmmm, quale sarà?

Guest Benedict Cumberbatch during filming of the Graham Norton Show at The London Studios, south London, to be aired on BBC One on Friday evening.

Broke Girls Max diventa assassina
Sono un paio d’anni che non seguo più 2 Broke Girls. Mi sono perso qualcosa di fondamentale? È diventata Dexter?

Bryan Cranston Penny Dreadful
Vabbè adesso non è che si possono sparare così a caso però dai…

Che cavolo sta dicendo willy in inglese
Attenzione attenzione, momento nostalgia! Con ogni evidenza, il nostro utente si riferisce a Il mio amico Arnold (in originale Different Strokes), la serie trasmessa a cavallo fra anni Settanta e Ottanta che raggiunse un buon successo anche in Italia, dove impose la figura piccola e buffa di Gary Coleman. La sua battuta preferita, nella versione italiana, era proprio un “che cavolo stai dicendo Willys?”, riferita al fratello maggiore. In originale, invece, era così:

Come mai hanno cancellato CSI
Perché a un certo punto era anche ora.

Come si fa vedere un film per adulti senza che nessuno si introduce?
Notare l’assoluta poesia di questa ricerca, dove il giovane utente cerca di capire come smanacciarsi con un po’ di porno senza farsi beccare dai genitori, e decide di essere cortese anche con Google, a cui rivolge una domanda abbastanza forbita. O almeno così l’ho intesa io, cioè ho immaginato che quell'”introduce” fosse riferito a persone in casa che il nostro baldo giovine vorrebbe tenere fuori dalla sua stanza mentre fa le sue cose. Ma potrebbe anche essere intesa come la ricerca di un film per adulti dove nessuno si introduce dentro qualcun altro. In quel caso bisognerebbe cercare nel soft-core, nel fetish, e magari in certo porno giapponese, dove gli inserimenti ci sono, ma magari sono tentacoli, oggetti strani e altre cose poco usuali.

Cone si chiama guardare derie tv una puntata doppo l’altro
Il dermine torretto salebbe “Bing Uoccing”



CORRELATI