30 Dicembre 2010 4 commenti

Serial Surfing di Diego Castelli

Le vie per Serial Minds sono infinite…

Stimati lettori, a un solo giorno dalla fine del 2010 è tempo di festeggiare. No, non perché è capodanno, non ce ne frega proprio una cippa. Festeggiamo invece il fatto che oggi sono passati sei mesi dalla nascita di Serial Minds!

[APPLAUSI]



Grazie, grazie, troppo buoni.

Per l’occasione volevamo fare qualcosa di speciale. Abbiamo scartato subito l’ipotesi di una “classifica dei post più letti dell’anno”, perché sarebbe stata una scelta banalotta e perché oggettivamente, con solo sei mesi alle spalle, faceva un po’ ridere. Come prendere un poppante che ha appena imparato a stare in piedi e chiedergli di ricordare con nostalgia i tempi in cui gattonava. Cosa volete che faccia, l’infante? Al massimo storta gli occhi e sbrodola un po’…

Abbiamo invece scelto di mostrarvi una cosa più curiosa. Una sorta di backstage, come i contenuti extra nel cofanetto in dvd della vostra serie preferita.

Come potete immaginare, noi amministratori del sito abbiamo la possibilità di ottenere una serie di statistiche iper-segretissime, tipo quante persone ci hanno fatto visita, in che giorni, a che ora ecc ecc. Tra le tante informazioni, possiamo anche vedere quali parole o frasi, inserite in un motore di ricerca, hanno condotto ai nostri bellissimissimi post.
Ovviamente, se digitate “serial minds” su Google il primo risultato siamo noi. E grazie tante…
Si scopre però che gli utenti (cioè voi) hanno trovato inconsapevolmente modi assai bizzarri di arrivare al nostro sito.

Buona parte delle persone ha cercato semplicemente il nome di una serie, come House o Cougar Town. Anzi, il più gettonato è il britannico Him & Her. Altri sono andati più nello specifico, con twilight vs vampire diaries (e indovinate dove sono finiti…), oppure copione the vampire diaries, forse alla ricerca di veri e proprio brani di sceneggiatura (o intendeva “copione” nel senso di “che copia”?).
Qualcuno non si ricordava il titolo, così ha cercato scorsese serial finendo su Boardwalk Empire, o anche telefilm ambientato in India con dirigenti, incontrando Outsourced. Altri hanno provato a dare sollievo a terribili domande filosofiche come Desperate House perché piacciono?, o come si chiama la sigla di fine episodio (secondo me “sigla di fine episodio”). Oppure a quesiti più concreti, ma ugualmente importanti, come vampire diaries che cos’è?
C’è anche chi vuole sempre di più, come quello/a che ha scritto: telefilm sitcom serie belle come big bang theory. Non ti sembra di chiedere un po’ troppo?
Ma c’è chi ci ha raggiunto con ricerche che, per nostra gioia, paiono frutto del caso più estremo o, meglio ancora, di straordinari momenti di follia. Eccone alcuni (in grassetto, con accanto un mio imprescindibile commento imbecille).

N.B.: per godere al meglio dell’elenco immaginare un computer e, alla tastiera, un uomo molto sovrappeso in canotta unta e catenozza d’oro, oppure una donna sciatta con bigodini scoloriti e logore infradito.

Eventi con Lorenzo Flaherty. Ma perché farsi del male?

Conne in camagna che fanno sesso. Come prego?

Vendo il culo di mia moglie. Ma per quanto? E lei lo sa? Ma sopratutto: che telefilm è?!

Innamorata di Michael Chiklis. De gustibus…

Xena scrittura creativa. Come gli è venuta l’associazione?

Smarriti su un’isola. Mai avresti pensato di finire sul nostro Smarriti, dì la verità!

Barney conquista Ted. Alla ricerca di risvolti gay in How I Met Your Mother.

Preti che fanno sesso in parrocchia. Prima regola: non frequentare l’oratorio.

Caminetti accesi. Perché è Natale.

Tette che corrono. Era il nome iniziale di Baywatch, poi l’han cambiato…

Tette di Pamela. Vabbe’ dai, questa è una ricerca che abbiamo fatto un po’ tutti!

Protagonista Walking Dead Ale e Franz. Qualche vaga somiglianza in effetti c’è… (guardate qui e poi qui).

Cazoo di cane. O cercava “cazzo di cane” (spero per le nostre C.C.C., piuttosto che nel senso di “membro di animale domestico”), oppure uno strumento musicale scolpito a zampa da un giovane pastore tedesco.

Joshua Jackson e Katie Holmes si amano. Che grande verità! E secondo me lui è anche il vero padre di Suri

Nane che fanno sesso. Perché, Gesù, perché?

La bugia negli occhi. Beh, suggestivo…

Segnali non verbali di menzogna. Anche questo cercava Lie to me, oppure una guida per capire se la sorella gli ha fottuto l’iPod.

Lie to me fondo di verità. Sì, la verità è che se incontri Tim Roth quando hai appena ucciso qualcuno, sono cazzi amarissimi.

Stato di salute del protagonista di Dexter. Perché è giusto sapere che il cancro è stato sconfitto. Vai Michael, ammazzali tutti!

Rizzoli e Isle simile a Women’s murder club. No no, tranquillo, Rizzoli & Isle è molto più bello.

I pilastri della terra-chiesa. E’ il seguito. Poi faranno anche I Pilastri della terra-ospedale, I pilastri della terra-drogheria, e si vocifera di un I Pilastri della terra-bocciofila.

Una serie tv bella quanto Supernatural. Sempre a sognare, ‘ste ragazze…

Sheldon Cooper come si chiama? La so, la so! Sheldon Cooper!

MacGyver acido solforico tavoletta di cioccolato. Ma voi cosa cazzo mangiate a merenda?

Se siete tra le persone che ci hanno raggiunto con queste bizzarre ricerche, fatecelo sapere, in cambio non riceverete assolutamente nulla (se non, forse, un po’ di stima).

Bene, è giunta l’ora di salutarci e di darci appuntamento al 2011 (domani non postiamo niente, ché bisogna fare la spesa per il cenone). Evitiamo troppe smancerie: ci volete bene, vi vogliamo bene, senza di voi il sito non esisterebbe e bla bla bla. Immaginate un grande, ma sobrio e rispettoso, abbraccio a tutti. E settimana prossima rimanete nei paraggi che bisogna parlare di un po’ di roba importante che ricomincia, tipo Californication e V!



CORRELATI